Yogurt di capra, ottimo per la tua salute e la bellezza della tua pelle

Se vuoi un prodotto sano e altamente digeribile, devi provare lo yogurt di capra, una valida alternativa a quello vaccino, indicato sia per più piccoli sia per chi è intollerante al lattosio. Scopri le sue proprietà nutrizionali, cosmetiche e anche come puoi farlo a casa facilmente.
Valentina Rorato 30 Aprile 2021
* ultima modifica il 30/04/2021

Il latte di capra è uno dei primi supercibi conosciuti e vanta numerosi benefici per la salute. Questo prodotto si può trasformare, proprio come il latte vaccino, ed essere l’ingrediente base di ottimi formaggi, ma anche di yogurt, deliziosamente delicati e naturalmente nutrienti.

Che cos’è

Lo yogurt di capra è un prodotto che si ottiene dalla fermentazione del latte di capra. La stessa parola "yogurt" deriva dal turco, che significa qualcosa come "latte cagliato" o "latte addensato", che è più o meno ciò che accade al latte durante la produzione di yogurt.

Lo yogurt viene prodotto introducendo alcuni batteri nel latte fresco, tipicamente sono lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus. Di solito, entrambi questi batteri formano la coltura iniziale.  I  benefici dei probiotici  presenti in questo prodotto possono aiutare a sostenere una sana digestione, ridurre il rischio di diabete, sostenere la perdita di peso e grasso e ridurre l'ipertensione.

I valori nutrizionali

Questi sono i valori nutrizionali per 100 grammi di yogurt caprino al naturale. Una porzione è pari a 125 grammi.

  • Acqua 87.5 grammi
  • Calorie 60 Kcal
  • Proteine 3.6    grammi
  • Lipidi 2.9 grammi
  • Colesterolo 9 mg
  • Carboidrati disponibili 5.1 grammi
  • Fibra totale 0 grammi
  • Sodio 60 mg
  • Potassio 251 mg
  • Calcio 124 mg
  • Fosforo 105 mg
  • Vitamina C 0 mg
  • Vitamina A retinolo equivalente 195 μg

Le proprietà e i benefici

Le proprietà e i benefici dello yogurt di capra sono una sintesi di quello dello yogurt greco tradizionale e del latte di capra. La principale differenza con il latte vaccino è la sua digeribilità. Il latte di capra è più leggero, meno infiammatorio e povero di potenziali allergeni. È ricco di molti importanti micronutrienti, tra cui  calcio, fosforo e riboflavina, oltre a grassi e proteine ​​salutari per il cuore.

Un altro vantaggio è la sua capacità di aumentare il metabolismo nel corpo. La densità del latte di capra è molto maggiore rispetto al latte vaccino, il che significa che puoi ottenere un ottimo insieme di nutrienti anche mangiando una piccola quantità di yogurt.

Infine, è importante la consistente presenza di acidi grassi, quasi il doppia rispetto al latte vaccino. È quindi molto utile per prevenire la formazione di colesterolo e proteggere la salute del cuore.

Ma lo sai che è anche un alleato di bellezza? Lo yogurt prodotto con questo latte possiede molte qualità idratanti che aiutano a rendere la pelle più morbida. Inoltre, ha livelli piuttosto elevati di vitamina A che è considerata perfetta per combattere l'acne. E non è tutto, perché ha un livello adeguato di acido lattico che illumina la carnagione.

Le controindicazioni

Sebbene il latte di capra sia salutare e nutriente, ha delle piccole controindicazioni. Se sei intollerante al lattosio questo yogurt fa per te perché ne contiene pochissimo. Attenzione però perché non è privo, quindi se il tuo disturbo è grave potresti comunque sviluppare sintomi quali mal di pancia, gonfiore, diarrea ecc.

Come fare lo yogurt di capra

Ingredienti per 1 kg

  • litro di latte di capra
  • 3 cucchiai di yogurt greco

Procedimento

Metti il latte in una casseruola e spegni il fuoco appena comincia a bollire. Rimuovi la pellicola che si forma in  superficie. In un contenitore di vetro aggiungi i 3 cucchiai di yogurt greco con 4 cucchiai di latte di capra e fallo sciogliere completamente. Poi ricopri con il latte restante e chiudi ermeticamente. Devi tenere il recipiente nel forno spento  (precedentemente riscaldato un minuto a 30°) solo con la luce accesa per 12 ore. Passato questo tempo puoi travasare il tuo yogurt in vasetti monoporzione, che vanno chiusi e riposti in frigorifero a raffreddare per almeno 2 ore. Lo puoi poi consumare al naturale, con della frutta (anche secca) o lo puoi usare per creare dolci e frullati.

Fonte | Crea

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.