Yogurt: meglio bianco o alla frutta? Ecco perché scegliere quello naturale

Tra uno yogurt bianco, uno alla frutta e uno al caffè è meglio scegliere quello al naturale, anche se si tratta di yogurt greco. Non ti preoccupare: se non lo preferisci puoi ingolosirlo con le tue stesse mani. Hai mai pensato di aggiungerci un cucchiaino di crema 100% arachidi? E non è l’unico trucco a tuo disposizione: ecco cosa puoi fare per uno spuntino davvero salutare.
Dott.ssa Silvia Soligon Biologa nutrizionista
14 Giugno 2021 * ultima modifica il 14/06/2021

La tendenza a condannare alcuni cibi e a mitizzarne altri è molto diffusa. Negli ultimi anni abbiamo addirittura deciso di prendere in prestito un termine da una lingua straniera per definire con una sola parola quegli alimenti caratterizzati da una o più proprietà salutari: superfood. Ma ancora prima che questa espressione entrasse a far parte del nostro vocabolario comune, c'era un cibo i cui benefici per la salute erano fuori da ogni dubbio: lo yogurt.

Al supermercato ne puoi trovare di diversi tipi: con frutta frullata o in pezzi, con aggiunta di cereali o biscottini, in gusti sfiziosi come il caffè, la vaniglia, la nocciola o il pistacchio e l'intramontabile classico: lo yogurt bianco al naturale. Sono tutti altrettanto salutari? Per trarne i maggiori vantaggi possibili per la tua salute ti consiglio di preferire quello bianco. Ecco perché.

Proprietà nutrizionali e benefici

Indipendentemente dal tipo scelto, lo yogurt porta con sé dei benefici. Prima di tutto, si tratta di una fonte di proteine di ottima qualità, in grado di apportare tutti gli aminoacidi che non puoi fare a meno di assumere con l'alimentazione perché il tuo organismo, purtroppo, non sa sintetizzarli da solo. Inoltre al suo interno si trovano anche ottime dosi di calcio, il minerale più abbondante nel tuo organismo, importante sia per le tue ossa e i tuoi denti, sia per il buon funzionamento di muscoli e vasi sanguigni, per la trasmissione dell'impulso nervoso e per la produzione di ormoni.

Altri micronutrienti che puoi assumere con lo yogurt sono lo zinco, le vitamine del gruppo B e la vitamina D. Il primo è importante per il buon funzionamento del metabolismo, del sistema nervoso e della vista, per la salute della pelle, dei capelli, delle unghie e delle ossa, è fondamentale per il processo di divisione cellulare e protegge le cellule dagli effetti negativi dello stress ossidativo. E, se sei un uomo, ti aiuta anche a mantenere buoni livelli di testosterone nel sangue. Le seconde partecipano a numerose funzioni metaboliche. Anche la vitamina D è importante per la salute delle tue ossa, dei tuoi denti, dei tuoi e del tuo sistema immunitario; in più ti aiuta ad assorbire calcio e fosforo.

Accanto ai nutrienti, nello yogurt trovi anche probiotici, microrganismi alleati della tua salute. Se sei intollerante al lattosio, la presenza di questi microbi potrebbe aiutarti a digerire anche questo derivato del latte senza scatenare i problemi intestinali con cui ti trovi alle prese quando consumi altri latticini.

Attenzione agli zuccheri aggiunti

Concentriamoci proprio sul lattosio. Si tratta dello zucchero del latte, ed è uno zucchero semplice. Come forse saprai, con gli zuccheri semplici dovresti andarci piano. Dal punto di vista pratico, ciò non significa tanto tagliare su quelli naturalmente presenti nei cibi, che sono associati ad altri nutrienti e fattori benefici (nel caso dello yogurt, soprattutto le proteine, il calcio e i probiotici). Per questo, al netto di intolleranze, non dovresti considerare il lattosio un nemico. Piuttosto, dovresti tenerti alla larga dagli zuccheri che possono essere aggiunti all'interno dello yogurt.

Non mi sto riferendo solo al cucchiaino di zucchero che potresti essere abituato a mettere all'interno del tuo vasetto, ma anche di quegli zuccheri semplici di cui è particolarmente ricco lo yogurt alla frutta. Pensa, mentre un vasetto di yogurt intero bianco contiene 5,4 grammi di zuccheri semplici, una pari dose di yogurt intero alla frutta ne contiene 13,1 – più del doppio! Questa dose in più di zuccheri mette in pericolo sia la tua linea, sia la tua salute cardiometabolica, aumentando, per esempio, il rischio di ipertensione o di trigliceridi alti. Come se non bastasse, questi zuccheri sono pericolosi anche per la tua pelle e rischiano di farti ritrovare alle prese con il suo invecchiamento prima del previsto.

Yogurt al caffè e allo yogurt greco

Purtroppo l'eccesso di zuccheri semplici non è un problema solo dello yogurt alla frutta. Un vasetto di quello al caffè può apportarne addirittura più di 20 grammi! E non puoi ritenerti al sicuro nemmeno se al posto dello yogurt “classico” preferisci quello greco. Confrontando le due versioni bianche da latte intero, gli zuccheri semplici sarebbero un po' meno in quello alla greca (2,5 grammi ogni 125 grammi, contro – ti ricordo – i 5,4 grammi di quello classico), ma quello alla frutta (in genere si trova nella versione 0% grassi) ne contiene praticamente la stessa dose di un vasetto di yogurt bianco da latte intero (13,8 grammi).

Ecco perché ti consiglio di preferire sempre lo yogurt bianco, ancor più se sei a dieta e, quindi, è ancora più facile sforare il limite degli zuccheri semplici che ti sono consentiti in una giornata.

Come ingolosire uno yogurt bianco

Non ti preoccupare: se lo yogurt bianco proprio non ti va giù non sei costretto né a trangugiarti un alimento che non apprezzi né a rinunciare ai suoi benefici. Puoi invece ingolosirlo: nulla ti vieta di aggiungere della frutta fresca appena tagliata, oppure un goccio di caffè. Se vuoi puoi dargli un tocco particolare mescolando al suo interno un cucchiaino di crema 100% frutta secca, per esempio di mandorla, oppure anche di arachidi. Il risultato è assicurato!

Laureata in Scienze Biologiche con un dottorato in Scienze Genetiche e Biomolecolari, ha lavorato nel campo della ricerca fino al 2009 altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.