A 12 anni frequenta già una facoltà di ingegneria: Alena sogna di lavorare alla NASA

All’età di 16 anni potrebbe aver già terminato il college e aver iniziato a lavorare per la Nasa, realizzando così il suo più grande sogno. Alena Wicker non è solo una ragazza prodigio, ma anche un riferimento per tutte quelle ragazze che per il colore della loro pelle o per altri motivi futili, si vedono precluse alcune strade.
Gaia Cortese 27 Maggio 2021

Frequentare l’università a 12 anni? Ci vuole decisamente un cervello fuori dal comune, e Alena Wicker sembra proprio esserne dotata..

Alena ha solo 12 anni e si è iscritta da poco alla facoltà di ingegneria dell’Arizona State University, dove  sta frequentando una doppia specializzazione in chimica e scienza astronomica e planetaria. È riuscita, infatti, a diplomarsi in tempi record al liceo, e naturalmente con il massimo dei voti, e ad accedere all’università. I risultati ottenuti sono sicuramente merito di una grande intelligenza, ma anche di un sogno nel cassetto: Alena vuole lavorare per la NASA.

Come ha raccontato alla ABC, Alena ha sempre sognato di fare l’ingegnere e di lavorare un giorno per la NASA. Fin da piccola questa ragazza prodigio mostrava una vivida passione per la costruzione con i mattoncini LEGO di razzi spaziali e rover spaziali e oggi, se tutto andrà come deve, è molto probabile che Alena sia in grado di finire il college all’età di appena 16 anni. A quel punto, potrà davvero iniziare a lavorare per la NASA e realizzare il suo sogno di costruire rover come quello inviato su Marte in occasione della missione Perseverance.

Alena potrebbe anche diventare un riferimento per sensibilizzare le persone sulla difficoltà incontrate dalla popolazione femminile e dalle persone di colore nell'accedere alle università a indirizzo scientifico. Per questo motivo Alena ha aperto un sito internet, The Brown Stem Girl, per incoraggiare altre ragazze con i suoi stessi interessi a concentrarsi anche in settori da cui a priori vengono escluse. Nei progetti di Alena c'è anche quello di realizzare podcast che trattino questi temi per spronare bambine e ragazze a non smettere di combattere per il raggiungimento dei propri obiettivi.