Come funziona la sofrologia caycediana, la pedagogia della felicità fondata dal professor Caycedo

Poco conosciuta, la sofrologia caycediana è una pratica che può aiutarti a rilassare mente e corpo. Una seduta dall’esperto e poi si continua a fare pratica quotidianamente a casa propria per almeno una ventina di minuti. I risultati arrivano solo con la pratica costante e la qualità di vita migliora in modo considerevole.
Gaia Cortese 2 Dicembre 2020

Immagina di poter regolare il tuo respiro, di avere il pieno controllo della tua sfera mentale, e di poter agire, direttamente e indirettamente, sul tuo corpo, allontanando ogni tipo di tensione. Ti sentiresti più felice? Probabilmente, sì. D'altronde lo scopo della sofrologia caycediana è proprio questo, ma ovviamente, come funziona questa disciplina, va spiegato passo per passo.

Significato ed etimologia

Il termine sofrologia deriva dall'unione di tre parole greche: sôs che significa “armonia”, phren “coscienza” e logos “studio”.

La sofrologia è una pratica nata negli anni Sessanta che può aiutarti a rilassare mente e corpo. Il suo fondatore, Alfonso Caycedo, professore colombiano specializzato in neuropsichiatria, sosteneva che la sofrologia fosse la "pedagogia della felicità".

Caycedo si era specializzato nel campo dell’ipnosi sotto gli insegnamenti del professor Lopez-Ibor, uno dei più grandi maestri della psichiatria spagnola degli anni Cinquanta; tuttavia, decise di allontanarsi dalla classica tradizione dell’ipnosi e di elaborare un suo metodo personale. E fu così che nel 1960 il professor Caycedo inaugurò a Madrid, presso l’ospedale Santa Isabel, il primo dipartimento di sofrologia clinica.

Per il professore colombiano due particolari circostanze furono determinanti. Come prima cosa, l’incontro con lo psichiatra Ludwig Binswanger, che gli consentì di approfondire la fenomenologia husserliana (dal nome del filosofo Edmund Husserl), applicata ai fenomeni della coscienza, allo scopo di superare il dualismo tra mente e corpo e tra senso e intelletto; successivamente fu importante la sua esperienza di viaggio in Oriente durante gli anni Sessanta: in questa occasione Caycedo scoprì i benefici dello yoga, dello zen e della meditazione, tutti metodi che agiscono positivamente su corpo e mente, attraverso specifiche tecniche di rilassamento.

Come funziona

Viene quindi da chiedersi come funziona la sofrologia nella pratica. Abbiamo compreso che la sofrologia consiste in una serie di tecniche ed esercizi che permettono di raggiungere un profondo rilassamento di corpo e mente, e quindi di vivere meglio, con un atteggiamento più sereno.

Come si svolge una seduta?

Una seduta di sofrologia dura in media un’ora e ha un costo compreso tra i 50 e i 70 euro. Nella prima parte della seduta è previsto un colloquio preliminare per comprendere le problematiche del paziente. Quest'ultimo viene invitato poi a mettersi comodo e da qui si inizia con le tecniche di rilassamento.

Attraverso movimenti leggeri e visualizzazioni, il sofrologo accompagna il paziente in uno stato di profondo rilassamento del corpo, portandolo a concentrarsi sul proprio respiro. Si raggiunge così uno stato di coscienza vigile, ma molto rilassata, che si caratterizza per le onde alpha, attive ogni volta che la mente è calma e ricettiva.

Al termine della seduta il paziente viene "risvegliato” tramite respirazioni profonde, movimenti del corpo e la finale apertura degli occhi. Riceve un documento con la relazione di quanto è stato fatto durante la seduta affinché gli esercizi possano essere ripetuti anche a casa propria in modo autonomo. I risultati, infatti, si ottengono con la pratica costante, tutti i giorni per almeno 15-20 minuti.

Benefici

Tra i primi benefici che possono arrivare da questa pratica c’è quello di imparare a respirare bene, in modo corretto, così da migliorare il proprio benessere. Se poi si abbina la respirazione al movimento e alla visualizzazione, la sofrologia permette di raggiungere un completo rilassamento agendo direttamente sul corpo e allentando le tensioni accumulate.

La sofrologia aiuta anche a riconoscere le proprie emozioni e lo stato d’animo in cui ci si trova: in questo modo è più facile trovare un equilibrio nel quotidiano, adattando le attività o i ritmi alle sensazioni percepite. Questa pratica mette anche in comunicazione con il proprio corpo, sviluppando una maggior consapevolezza e una maggiore percezione.

Con la sofrologia si impara poi a gestire meglio lo stress, ad aumentare l’autostima e ad essere più motivati.

Esercizi

La sofrologia prevede veri e propri esercizi da praticare ogni giorno per non meno di 20 minuti a sessione. Qualche esempio?

Impara la respirazione con l'addome

Un esercizio che ti permette di prendere coscienza del respiro e del corpo, e soprattutto di domare le emozioni. Seduto o in piedi, in una posizione comoda, chiudi gli occhi e appoggia una mano sull’ombelico. A questo punto porta l’attenzione sul contatto tra la mano e la parete addominale e fai dei respiri profondi per gonfiare la pancia. La mano deve rimanere passiva e fare da testimone del movimento di espansione, durante l’inspirazione, e ritrazione, durante la fase espiratoria, alla livello della cintura addominale.

Alza le spalle e allontana le tensioni

Un gesto conosciuto, che potrebbe sembrare anche un po' maleducato. In verità, questo esercizio ti permette di scrollarti di dosso tensioni ed emozioni negative in poco tempo. L’idea é quella di respingere con braccia e mani, tutte le sensazioni sgradevoli.
Mettiti quindi in piedi con le braccia tese lungo i fianchi e i pugni chiusi. Quando ti senti comodo, inspira profondamente dal naso e trattieni l’aria il tempo che ti serve per fare alcuni movimenti (almeno 5 volte) alzando e abbassando rapidamente le spalle. Poi soffia con energia dalla bocca per espellere l’aria, buttando le braccia in avanti mentre apri le mani. Ripeti l’esercizio 5 volte e torna in una posizione rilassata con le braccia a penzoloni lungo il corpo. Respira poi lentamente, godendoti la sensazione di rilassamento e di benessere.