Come preparare i bambini al rientro a scuola: 14 consigli in vista del primo giorno

Dopo mesi lontano dalle aule, ora sembra finalmente arrivato il momento di rientrare a scuola. Ma se il primo giorno non è mai facile, quest’anno potrebbe risultare ancora più complicato. I tuoi figli, ad esempio, si troveranno davanti ad ambienti e regole diversi da prima. Qualche consiglio su come puoi aiutarlo ad affrontare tutto questo.
Dott.ssa Samanta Travini Dottoressa in Psicologia Clinica
4 Settembre 2020 * ultima modifica il 04/09/2020

Le vacanze estive stanno volgendo al termine, i bambini sono stati a casa da scuola per tanti mesi, anche a causa della chiusura della scuola per il Covid, e si sono facilmente abituati a una routine casalinga. Adesso però è giunto il momento di riabituarsi ai ritmi della vita normale e quindi è ora di preparare i bambini per il rientro a scuola e per i cambiamenti che potrebbero ritrovare nelle aule.

Tutti stanno bene in vacanza, tutti stanno bene senza doversi alzare al suono della sveglia, tutti vorrebbero non avere incombenze, tutti compresi i bambini. Ti dico ciò perché come tu non hai voglia di tornare al lavoro dopo le ferie, anche loro non hanno voglia di tornare a scuola dopo le vacanze, quindi non ti arrabbiare con loro se storcono il naso o si lamentano. Credo sia più che normale avere qualche difficoltà a riprendere la vita di tutti i giorni, soprattutto quando per due mesi non hai fatto altro che oziare, giocare e viaggiare. Quindi sia che si tratti di scuola materna, che di primaria, che di medie, che di superiori, sappi che non sarà la cosa più complicata del mondo, ma nemmeno una passeggiata.

Detto ciò non possiamo certo pensare di passare una vita in vacanza, quindi sta a noi genitori preparare i bambini nel miglior modo possibile al rientro a scuola, per lo meno sta a noi cercare di renderlo un po' meno traumatico. Come? Ecco alcuni suggerimenti:

Ritmo sonno veglia

Un paio di settimane prima dell'inizio della scuola stabilisci degli orari fissi per andare a dormire e per alzarsi al mattino. Si va a letto all'ora in cui si va quando si va a scuola e la sveglia viene fissata all'orario in cui sarà quando si tornerà alla vita di tutti i giorni. In questo modo i bambini si riabitueranno gradualmente ad alzarsi alle 7 (o giù di lì) del mattino e non lo troveranno complicato da fare nel momento in cui dovranno rientrare a scuola.

Rientro a casa

Se scegliete di fare una vacanza a fine Agosto oppure a Settembre meglio sempre tornare un pò prima dell’inizio della scuola così il bambino avrà un po' di tempo per adattarsi a casa prima del rientro a scuola. Questo periodo di adattamento consiste soprattutto nel ritorno a degli orari “normali”.

Pensieri positivi

Quando parli con i tuoi bambini del rientro a scuola parlane positivamente, esprimi concetti positivi e scenari rosei in modo che la vedano come una cosa bella. Ad esempio puoi dirgli che rivedranno i loro compagni di classe, i loro amici, che insieme alla scuola rincominceranno anche l'attività sportiva, ecc. Insomma cerca di fargli immaginare il rientro a scuola come positivo, così lo vivranno con più serenità.

Diventare grande

Quando parli con i tuoi bambini del nuovo anno scolastico fai notare loro che quest'anno frequenteranno una classe in più e quindi saranno più grandi. I bambini non vedono l'ora di essere grandi quindi anche l'idea di frequentare una classe in più li potrebbe aiutare a sentirsi un po' più "adulti" e quindi a vivere meglio il rientro a scuola.

Ritrovare le buone abitudini a tavola

Cibo sano e vacanza sono due concetti molto lontani. In estate abbiamo tutti chiuso cento occhi sulle regole alimentari dei bambini, ma adesso è venuto il momento di riproporli per una dieta adatta a tutta la famiglia. Riprendete le buone abitudini di fare una colazione gustosa e abbondante, utile a ricaricare le pile e cercate di non far pasticciare i bambini fuori dai pasti.

Dedicare un po' di tempo ai compiti

Dedicare qualche ora al mattino (sempre meglio) o al pomeriggio ai compiti.

Segnare la data di inizio scuola sul calendario

In questo modo anche i bambini più piccoli, che non sanno ancora leggere, potranno rendersi conto di quanti giorni mancano all’inizio della scuola.

Favorire l’indipendenza

Una volta che le porte della classe si saranno chiuse, i bambini dovranno gestire molte attività da soli. È importante aiutarli ad essere pronti a gestire queste piccole responsabilità, magari iniziando con alcuni compiti come: preparare il materiale scolastico oppure controllare di aver fatto tutti i compiti per le vacanze.

Chiedere al bambino di raccontare cosa prova

L’avvicinarsi del rientro a scuola può essere, per alcuni bambini, motivo di grande preoccupazione. Se i bambini riescono a descrivere cosa provano al pensiero di un nuovo anno scolastico, i genitori possono discutere con loro queste preoccupazioni aiutandoli così a gestire queste emozioni.

Non interrompere bruscamente tutti i rituali

Cerca di ritagliarti all’interno della giornata uno spazio per fare qualcosa con tuo figlio: un gioco da fare in casa oppure uno dei tanti giochi all’aperto che si possono fare con i bambini.

Riorganizzare il suo guardaroba

Mettete un po’ di musica, scegliete cosa conservare, cosa buttare e cosa invece passare ad un bambino più piccolo, proprio come quando gli hai insegnato come tenere in ordine la cameretta. Fate un po’ di shopping se serve e sistemate l’armadio: la mattina sarà più facile prepararsi.

Istituire un periodo di Digital Detox

Una sfida che potete provare a lanciare in famiglia è quella di staccare per una settimana I-pad, telefoni e play station, in modo che il cervello dei piccoli si prenda una pausa dai giochi digitali. In cambio organizzate partite di scacchi e tornei di Burraco o Scala 40, che allenano la mente e stimolano l’intelletto.

Preparare le cartelle

Se non l’avete già fatto a giugno, è l’ora di lavare con cura le cartelle e “ricaricare” gli astucci con i nuovi materiali, per affrontare con grinta il nuovo anno scolastico. La gita in cartoleria è d’obbligo per far scorta di quaderni e copertine, matite e pennarelli, ma è la scelta del diario che diventerà il momento clou della settimana. Andate a comprarlo insieme ai figli, perché non c’è nulla di peggio che scrivere i compiti su una pagina di diario che non ti piace!

Informalo dei cambiamenti

A causa dell'emergenza Covid e della necessità di tornare sui banchi di scuola in sicurezza potrebbe essere che tuo figlio troverà dei cambiamenti in classe e ci saranno nuove regole da seguire. Rendilo partecipe e preparalo a ciò che succederà a scuola, spiegandogli i cambiamenti, le regole e rassicuralo se lo vedi preoccupato.

Laureata in psicologia clinica dello sviluppo e neuropsicologia, ha lavorato in contesti educativi, sociali e nei servizi psicologici di base, maturando altro…