Come si guarisce da una fobia e quali strategie puoi mettere in atto per tranquillizzarti

Una fobia è qualcosa di più di una paura perché può arrivare a condizionare la tua quotidianità. Ci sono però dei trattamenti specifici e delle piccole strategie che ti possono aiutare. Vediamo insieme quali sono.
Dott.ssa Samanta Travini Psicologa Psicoterapeuta
1 Gennaio 2021 * ultima modifica il 01/01/2021

Che cos’è una fobia? come posso smettere di avere paura per cose insignificanti? come è possibile superare la claustrofobia? Devo prendere l’aereo ma ho una tremenda paura di volare, come faccio? Queste sono alcune delle domande che le persone si pongono riguardo alle fobie.

Quasi tutti abbiamo almeno una paura irrazionale, ad esempio dei ragni o del dentista. Per la maggior parte delle persone, queste paure sono insignificanti. Ma quando le paure diventano così gravi da causare forte ansia e interferire con la vita normale, vengono chiamate fobie.

Una fobia è un’intensa paura di qualcosa che, in realtà, rappresenta un pericolo scarso o nullo. Le fobie e le paure più comuni hanno a che fare con i luoghi chiusi, le altezze, guidare in autostrada, gli insetti volanti, i serpenti e gli aghi. Tuttavia si possono sviluppare fobie praticamente su qualsiasi cosa. Mentre la maggior parte delle fobie si sviluppano durante l’infanzia, alcune possono svilupparsi anche in età avanzata.

Se hai una fobia, probabilmente ti rendi conto che la tua paura è irrazionale, eppure non riesci ancora a controllare i tuoi sentimenti. Il solo pensiero dell’oggetto o della situazione temuti può renderti ansioso. E quando sei effettivamente esposto alla cosa che temi, il terrore è automatico e travolgente. L’esperienza è così snervante che potresti fare di tutto per evitarlo, scomodandoti o persino cambiando il tuo stile di vita. Se hai la claustrofobia, ad esempio, potresti rifiutare un’offerta di lavoro redditizia se devi salire in ascensore per raggiungere l’ufficio. Se hai paura delle altezze, potresti guidare 50 chilometri in più per evitare un ponte alto.

Comprendere la tua fobia è il primo passo per superarla. È importante sapere che le fobie sono comuni. (Avere una fobia non significa che sei pazzo!) Aiuta anche a sapere che le fobie sono facilmente curabili. Non importa quanto sia fuori controllo in questo momento, puoi superare l’ansia e la paura e iniziare a vivere la vita che desideri.

Come si guarisce da una fobia

Quando cercare aiuto

Sebbene le fobie siano comuni, non sempre causano un notevole disagio o interrompono significativamente la tua vita. Ad esempio, se hai una fobia del serpente, potrebbe non causare problemi nelle tue attività quotidiane se vivi in una città in cui è improbabile che tu ne incontri uno. D’altra parte, se hai una fobia grave di spazi affollati, vivere in una grande città costituirebbe un problema.

Se la tua fobia non influisce molto sulla tua vita, probabilmente non è nulla di cui preoccuparsi. Ma se evitare l’oggetto, l’attività o la situazione che scatena la tua fobia interferisce con il tuo normale funzionamento o ti impedisce di fare cose che altrimenti ti piacerebbe, è tempo di cercare aiuto.

Prendi in considerazione una terapia per la tue fobie se:

  • Causa paura, ansia e panico intensi e invalidanti
  • Riconosci che la tua paura è eccessiva e irragionevole
  • Eviti determinate situazioni e luoghi a causa della tua fobia
  • Il tuo eludere interferisce con la tua normale routine o causa un disagio significativo
  • La fobia è presente da almeno sei mesi

Il trattamento della fobia

La terapia per curare la fobia è di tipo psicoterapeutico, farmacologico o una combinazione tra le due.

Il trattamento farmacologico rappresenta una soluzione a breve termine per controllare eventuali crisi, episodi di ansia acuta. Principalmente nella terapia farmacologica si utilizzano benzodiazepine (ansiolitici) e antidepressivi. Anche i betabloccanti possono essere utilizzati per contrastare tremori e palpitazioni. Tuttavia le benzodiazepine tendono a dare dipendenza e se ne viene interrotta l’assunzione i sintomi generalmente ricompaiono. Dunque i farmaci per curare la fobia specifica hanno l’importante funzione di agire sui sintomi della fobia in modo efficace, ma non eliminano la causa prima dell’esistenza del disturbo: per questo scopo è necessaria la psicoterapia.

La psicoterapia cognitivo-comportamentale rappresenta il trattamento più efficace per la cura della fobia specifica. La tecnica maggiormente utilizzata in tale ambito è l’esposizione graduale agli stimoli temuti: il soggetto viene avvicinato in modo progressivo allo stimolo fobico, fino ad arrivare ad avere contatto diretto con lo stimolo, che diviene neutro ai suoi occhi grazie a un processo parallelo di ristrutturazione delle idee irrazionali relative allo stimolo (ad esempio, “se un ragno si poserà su una mia gamba sicuramente mi pungerà e morirò”). Se per esempio una persona ha una fobia specifica per l’ascensore, il terapeuta concorda con lei una serie di stimoli a intensità crescente. Si passa dal guardare una foto di un ascensore, al vedere un video di persone che lo utilizzano, per poi andare con il terapeuta vicino a un ascensore aperto, entrare insieme a lui nell’ascensore tenendo la porta aperta, infine fare qualche piano insieme a lui e usarlo da soli. Tutti questi passi sono rigorosamente graduali e non si passa a quello successivo se il paziente non giudica di essere a suo completo agio in quello attuale.

In alcuni casi, per rendere più efficace il metodo, si insegnano al paziente strategie di rilassamento fisiologico e lo si invita ad utilizzarle poco prima di esporsi agli stimoli ansiogeni, in modo da facilitare la creazione di un nuovo condizionamento, in cui l’organismo associ rilassamento, anziché ansia, a tali stimoli.

Se la fobia non influisce sulla tua vita e non è invalidante puoi provare ad utilizzare strategie di auto-aiuto. Alcuni esempi di auto-aiuto per superare il problema delle fobie sono:

Affronta le tue paure, un passo alla volta.

È naturale voler evitare le cose o la situazione che temi. Ma quando si tratta di combattere le fobie, affrontare le tue paure è la chiave per uscirne. Anche se l’evitamento può farti sentire meglio a breve termine, ti impedisce di apprendere che la fobia potrebbe non essere così spaventosa o travolgente come pensi. Il modo più efficace per superare una fobia è esporsi gradualmente e ripetutamente a ciò che si teme in modo sicuro e controllato. Durante questo processo di esposizione, imparerai a cavalcare l’ansia e la paura fino a quando inevitabilmente passa. Attraverso esperienze ripetute di fronte alla tua paura, inizierai a capire che il peggio non accadrà; non morirai o “perderai il controllo”. Ad ogni esposizione, ti sentirai più sicuro e sotto controllo. La fobia inizia a perdere il suo potere.

Impara a calmarti rapidamente

Quando sei spaventato o ansioso, avverti una varietà di sintomi fisici fastidiosi, come il cuore accelerato e una sensazione di oppressione. Queste sensazioni fisiche possono spaventare di per se stesse ed essere gran parte di ciò che rende la tua fobia così angosciante. Tuttavia, imparando a calmarti rapidamente, puoi diventare più sicuro delle tue capacità di tollerare sensazioni spiacevoli e affrontare le tue paure. Alcuni esempi di metodi per rilassarsi sono: la respirazione lenta e il rilassamento muscolare progressivo di Jakobson.

Sfida i pensieri negativi sulla tua fobia

Quando hai una fobia, tendi a sopravvalutare quanto sarà grave se sei esposto alla situazione che temi e sottovaluti la tua capacità di farne fronte. I pensieri ansiosi che innescano e alimentano le fobie sono generalmente negativi e non realistici. Scrivendo i pensieri negativi che appaiono alla tua mente mentre affronti qualcosa di fobico, puoi iniziare a sfidare questi modi di pensare inutili.

Laureata in psicologia clinica dello sviluppo e neuropsicologia, si occupa di sostegno psicologico per individui, coppie e famiglie con particolare attenzione altro…