Cos’è il savonnage, il benessere che arriva dal Medio Oriente

Hai mai provato il savonnage? È un rituale di benessere diffuso nei Paesi del Medio Oriente ma con i giusti ingredienti puoi farlo comodamente anche a casa tua. Ti serve del sapone di Aleppo o di Marsiglia, argilla e un olio essenziale all’eucalipto, all’alloro o al rosmarino. La tua pelle ti ringrazierà.
Gaia Cortese 24 dicembre 2019

Leviga, idrata e nutre la pelle. Il savonnage è un trattamento per la pelle caratteristico dei Paesi del Medio Oriente. Un bagno di vapore durante il quale si massaggia il corpo con un guanto di crine e una schiuma naturale ottenuta mescolando un sapone con un olio essenziale. Le combinazioni sono diverse: sapone di Aleppo con olio d’oliva, oppure sapone nero berbero con olio di argan, o ancora sapone di Marsiglia con olio di eucalipto.

Il savonnage è quindi un trattamento purificante per la pelle, spesso proposto nelle SPA e nei centri benessere abbinato all’hammam tradizionale; una sorta di massaggio che porta molti benefici alla pelle, oltre a donare un benessere diffuso dovuto al potere rilassante del massaggio stesso.

I benefici del savonnage

Con il savonnage la pelle appare fin da subito più morbida e liscia. L'utilizzo combinato dei saponi e degli oli essenziali aiutano a eliminare le tossine dal corpo, accelerano il turn-over cellulare e stimolano il microcircolo. Non solo. Il savonnage è anche in grado di aumentare i processi metabolici attraverso i quali la pelle si rigenera naturalmente, e contribuisce a migliorare anche il sistema di difesa dell’epidermide.

Come si fa il savonnage

Come dice il nome stesso, il primo ingrediente che devi procurarti per il savonnage è il sapone. Negli hammam diffusi in Medio Oriente solitamente viene usato quello di Aleppo, ma puoi usare anche quello di Marsiglia, o qualsiasi altro sapone purché sia a base di oli naturali: in questo modo avrai la sicurezza che non ti seccherà troppo la pelle.

Grattugia il sapone a scaglie grandi in una ciotola (ne bastano 3 o 4 cucchiai) e aggiungi un cucchiaio di argilla nera: aggiungi poco a poco un po’ di acqua tiepida e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo. Fai riposare 10 minuti circa e poi unisci 10 gocce di olio essenziale di alloro, rosmarino o eucalipto per un’azione purificante.

Come fare il savonnage a casa

Fai scorrere l'acqua della doccia finché diventa bollente e chiudi la porta del bagno, affinché la stanza si saturi di vapore. Applica il composto su tutto il corpo inumidito come se fosse un impacco e dopo un paio di minuti di posa massaggia con una spugna di fibra naturale inumidita partendo dai piedi e risalendo fino al collo, continuando per almeno 5 minuti.

Massaggia con profondi e rapidi movimenti circolari facendo più o meno pressione in base alle zone del corpo: décolleté e interno delle braccia e delle gambe richiedono maggiore delicatezza, mentre puoi “fare maggiore pressione” in zone dove ci sono ispessimenti e ruvidità come sui glutei, sulle ginocchia e sui gomiti.

Al termine del massaggio risciacqua con abbondante acqua tiepida. L’applicazione di una dose di olio conclude il trattamento. Puoi ripetere il trattamento del savonnage una volta alla settimana e, se la tua pelle è particolarmente resistente, puoi sostituire la spugna con un guanto di crine, in modo da aumentare l'effetto levigante e illuminante.