Fegato grasso e alimentazione sana: ecco i cibi dannosi e quelli che fanno bene

Il fegato elabora tutto ciò che mangi, bevi e applichi sul corpo. È dunque molto importante fare grande attenzione all’alimentazione per preservare la salute di questo organo, ma anche metterlo nella condizione di lavorare bene. Quali sono i cibi che dovresti evitare o ridurre e quali quelli che devi assolutamente mangiare?
Valentina Rorato 5 marzo 2020

L’alimentazione sana fa bene alla salute in genere ed è particolarmente importante se vuoi aiutare il tuo fegato. Considera che questa ghiandola è una sorta filtro ed esistono numerosi alimenti che lo possono danneggiare. Impara dunque a distinguere quali sono i cibi che potrebbero aiutarti a prevenire alcuni problemi epatici (e non solo).

Perché è importante avere un fegato sano

Il fegato è la ghiandola più grande del tuo corpo e svolge circa 500 funzioni. Se ci pensi è un gran lavoratore e come tale si può stancare e ammalare. Qual è il suo ruolo? Conserva le vitamine e il ferro, converte lo zucchero immagazzinato in zucchero utilizzabile quando i livelli di glucosio del corpo scendono al di sotto del normale, distrugge i vecchi globuli rossi e produce di bile per abbattere e digerire i grassi. E, ancora più importante, il fegato aiuta a disintossicare il sangue per sbarazzarsi di sostanze nocive.

Quali sono le sostanze nocive? Tutte quelle che assumi direttamente o indirettamente, come alcol, tabacco, prodotti di bellezza e cibi trasformati o fritti. È dunque importantissimo fare in modo che questo organo sia in grado di lavorare bene e per farlo devi curare la tua alimentazione: il fegato richiede grandi quantità di micronutrienti (vitamine, minerali e antiossidanti), che puoi fornirgli con la dieta giusta. La cosa migliore che puoi fare è mantenere un peso corporeo sano e limitare gli zuccheri semplici, oltre a bere alcolici e assumere farmaci con moderazione.

I cibi dannosi per il fegato

I cibi dannosi per il fegato sono quegli alimenti che possono portare a un accumulo di grassi al suo interno, in particolare:

  • Cibi grassi: cibi fritti, piatti da asporto o da fast food. Snack e patatine confezionati possono anche essere sorprendentemente ricchi di grassi. Da temere sono soprattutto i grassi saturi, presenti anche nella carne.
  • Alimenti e bevande ricchi di zuccheri e carboidrati raffinati:  cereali non integrali, prodotti da forno, dolciumi e caramelle, bevande zuccherate.

Anche il sale può essere dannoso: evita carni in scatola e insaccati. Infine, riduci l'assunzione di alcol o eliminalo completamente dalla dieta.

I cibi che fanno bene

I cibi che fanno bene alla salute del fegato sono tanti e sono anche buoni. Non è una dieta difficile da seguire. In realtà, basterebbe applicare alla lettera la Dieta Mediterranea.

  • Cereali integrali, in particolare l'avena
  • Frutta e verdura
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Pesce ricco di omega-3, come sardine, salmone, sgombro e tonno
  • Latticini a ridotto contenuto di grassi
  • Olio extravergine d'oliva
  • Caffè: può aiutare a ridurre livelli anomali degli enzimi epatici
  • Tè verde

Gli alimenti per il fegato grasso

Gli alimenti che fanno bene al fegato sono utili anche in caso di fegato grasso, condizione patologica che può avere complicanze gravi. Devi porre l’attenzione soprattutto su:

  • Aglio: è un alimento base in molte diete e può fornire benefici per coloro che soffrono di fegato grasso.
  • Broccoli: mangiare una varietà di verdure è utile in tutti i casi. I broccoli sembrano essere importanti anche per prevenire lo sviluppo del fegato grasso.
  • Tè verde: l'uso del tè per scopi medicinali è una pratica che risale a migliaia di anni fa. Questa bevanda fornisce numerosi antiossidanti, come le catechine, che sembrano utili per proteggere la funzionalità epatica. È però importante non assumerne quantità eccessive, soprattutto sotto forma di estratti.
  • Proteine ​​della soia o del siero di latte: possono ridurre l'accumulo di grasso nel fegato. Inoltre, la soia contiene antiossidanti chiamati isoflavoni che proteggono il fegato dagli effetti dell'accumulo di grassi e che potrebbero aiutare a migliorare la sensibilità all'insulina.

Fonti| Fatty Liver Foundation; Hopkins Medicine

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.