Il cioccolato di Modica, finalmente IGP, viene celebrato a ChocoModica dal 6 al 9 dicembre

Contiene antiossidanti, protegge le arterie e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari grazie all’alto contenuto di flavonoidi. Ma il cioccolato di Modica non è solo un alleato per la salute, è anche estremamente buono, tanto da essersi aggiudicato il tanto ambito “certificato oro”.
Gaia Cortese 6 Dicembre 2018

Il cioccolato di Modica è diventato IGP (indicazione geografica protetta). Il riconoscimento dall’Unione Europea è arrivato lo scorso ottobre e prevede l’iscrizione del cioccolato modicano nel registro delle denominazioni di origine protette e indicazioni geografiche protette a livello europeo. Un traguardo importante (è l’unico cioccolato al mondo ad avere il certificato europeo!) che sarà celebrato in occasione della manifestazione Chocomodica dal 6 al 9 dicembre. Per l’evento sono attese decine di migliaia di visitatori nel centro storico della città siciliana dove non mancheranno show cooking e degustazioni alla presenza di maestri pasticcieri e cioccolatieri, street food, intrattenimento musicale e diversi appuntamenti culturali. Il tutto per celebrare il vero protagonista della manifestazione: il cioccolato di Modica, declinato in tutte le sue sfumature.

"L’edizione 2018 di Chocomodica – ha commenta Ignazio Abbate, sindaco di Modica – è già passata alla storia: sarà la prima a Marchio IGP. Il prestigioso marchio che l’Unione Europea attribuisce a quei prodotti per i quali una determinata qualità, la reputazione o un'altra caratteristica dipende dall'origine geografica, e la cui produzione, trasformazione o elaborazione avviene in un’area geografica determinata".

Le caratteristiche del cioccolato di Modica

Il cioccolato di Modica ha caratteristiche particolari. Se non lo avessi mai assaggiato, devi sapere che non solo è prodotto artigianalmente ma, grazie a particolari caratteristiche di lavorazione, mantiene praticamente inalterate le proprietà del cacao. La sua caratteristica principale è la granulosità dovuta alla lavorazione a freddo a cui è sottoposto, e che consente solo al burro di cacao di raggiungere il punto di fusione e non allo zucchero. Per questo motivo, al primo morso, non avresti difficoltà a "sentire" in bocca i cristalli di zucchero non sciolti, che conferiscono al cioccolato di Modica questa particolarissima granulosità. Oggi sono prodotte circa quaranta tipologie diverse di cioccolato di Modica (al Marsala, al Nero d’Avola, al sale di Trapani…), alcune di queste anche leggermente salate, e tutte con percentuali di cacao che vanno dal 50% fino al 95%.

Le proprietà del cioccolato di Modica

Oltre a essere un concentrato di vitamina A ed E, il cioccolato di Modica è anche ricco di antiossidanti, motivo per cui protegge la tua pelle dai raggi UV e la mantiene idratata. Ma è l’alto contenuto di flavonoidi che lo rende un alleato fondamentale nella prevenzione delle malattie cardiovascolari come ictus e infarto. Lo sostiene in uno studio anche la European Food Safety Authority (EFSA), affermando che una quantità di flavonoidi pari a circa 200 milligrammi (quantità contenuta in 10 grammi di cioccolato nero) è in grado di migliorare la funzione delle arterie e quindi, di apportare un beneficio alla salute.

È proprio il processo di lavorazione del cacao eseguito a freddo che conferisce al cioccolato di Modica una qualità superiore al tradizionale cioccolato che si trova in commercio, perché questo antico metodo che si tramanda da secoli, permette di mantenere inalterati alcuni principi naturali che invece si perderebbero nei diversi passaggi di produzione industriale.