Il distacco emotivo: quando è utile e quando invece è dannoso

Il distacco emotivo è un’incapacità oppure una riluttanza a connettersi con le altre persone. Può derivare da diverse cause, come un trauma subito da piccolo oppure l’assunzione di particolari farmaci. Vediamo insieme come riconoscerlo.
Dott.ssa Samanta Travini Psicologa Psicoterapeuta
3 Settembre 2021 * ultima modifica il 03/09/2021

Il distacco emotivo è un’incapacità o riluttanza a connettersi con altre persone a livello emotivo. Per alcune persone, essere emotivamente distaccate aiuta a proteggerle da drammi, ansia o stress indesiderati.

Per altri, il distacco non è sempre volontario. È invece il risultato di eventi che rendono la persona incapace di essere aperta e onesta sulle proprie emozioni.

Il distacco emotivo può essere utile se lo usi in modo mirato. Puoi stabilire dei limiti con determinate persone o gruppi. Ti aiuta a stare a distanza dalle persone che richiedono molta della tua attenzione emotiva.

Ma il distacco emotivo può anche essere dannoso quando non puoi controllarlo. Potresti sentirti “intorpidito” o “muto”. Questo è noto come ottundimento emotivo ed è in genere un sintomo o un problema che dovrebbe essere affrontato da un medico di salute mentale.

Di seguito leggerai i diversi tipi di distacco emotivo e imparerai quando è una cosa buona e quando potrebbe essere preoccupante.

Sintomi di distacco emotivo

Le persone che sono emotivamente distaccate o rimosse possono dimostrarlo come:

  • difficoltà a creare o mantenere relazioni personali
  • una mancanza di attenzione, o sembrare preoccupati quando sono intorno agli altri
  • difficoltà ad essere amorevoli o affettuosi con un membro della famiglia
  • evitare persone, attività o luoghi perché associati a un trauma o a un evento passato
  • ridotta capacità di esprimere emozioni
  • difficoltà a entrare in empatia con i sentimenti di un’altra persona
  • non condividere facilmente emozioni o sentimenti
  • difficoltà a impegnarsi con un’altra persona o una relazione
  • non fare di un’altra persona una priorità quando dovrebbe esserlo

Cosa causa il distacco emotivo

Il distacco emotivo può essere volontario. Alcune persone possono scegliere di rimanere emotivamente lontane da una persona o da una situazione.

Altre volte, il distacco emotivo è il risultato di traumi, abusi o precedenti incontri. In questi casi, gli eventi precedenti possono rendere difficile essere aperti e onesti con un amico, una persona cara o un altro significativo.

Distacco emotivo per scelta

Alcune persone scelgono di allontanarsi proattivamente da una situazione emotiva.

Questa potrebbe essere un’opzione se hai un familiare o un collega che sai che ti turba molto. Puoi scegliere di non interagire con la persona o le persone. Questo ti aiuterà a rimanere calmo e a mantenere la calma.

In situazioni come questa, il distacco emotivo è un po' come una misura protettiva. Ti aiuta a prepararti per situazioni che normalmente avrebbero la meglio su di te.

Distacco emotivo a seguito di abuso

A volte, il distacco emotivo può essere il risultato di eventi traumatici, come l’abuso o l’abbandono infantile. Bambini maltrattati o trascurati può sviluppare un distacco emotivo come mezzo di sopravvivenza.

I bambini richiedono molta connessione emotiva dai loro genitori o da chi si prende cura di loro. Se non è disponibile, i bambini potrebbero smettere di aspettarselo. Quando ciò accade, potrebbero iniziare a disattivare i loro recettori emotivi.

Ciò può portare a umore depresso, incapacità di mostrare o condividere emozioni e problemi comportamentali.

Inoltre, i bambini che sono stati maltrattati o trascurati da bambini, o anche quelli che sono stati appena cresciuti in un certo tipo di famiglia severa, possono anche avere difficoltà ad accettare le emozioni degli altri. Potrebbero non sapere come rispondere a un altro significativo in un momento di forte stress ed emozione.

Distacco emotivo dovuto ad altre condizioni

Il distacco emotivo o “intorpidimento” è spesso un sintomo di altre condizioni. A volte potresti sentirti distante dalle tue emozioni se hai:

  • Disturbo post traumatico da stress
  • Disturbo bipolare
  • Disturbo depressivo maggiore
  • Disturbi della personalità

Distacco emotivo dovuto all'assunzione di medicine

Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono un tipo di antidepressivo. Alcune persone che assumono questo tipo di farmaco possono sperimentare un ottundimento emotivo o un centro emotivo spento.

Questo periodo di distacco emotivo può durare finché stai assumendo questi farmaci. I medici possono aiutarti a trovare un’altra alternativa se il farmaco ti colpisce in questo modo.

Esiste un trattamento?

Il trattamento per il distacco emotivo dipende dal motivo per cui si verifica.

Se il distacco emotivo è legato ad altri problemi come depressione, PTSD o disturbo borderline di personalità potrebbe essere di aiuto affrontare prima questi disturbi.

Se i problemi emotivi sono il risultato di un trauma o di un abuso, intraprendere una psicoterapia potrebbe essere di aiuto per aiutarti a superare gli impatti dell’abuso e per imparare nuovi modi per elaborare le esperienze e le ansie che in precedenza ti turbavano e ti portavano all’intorpidimento emotivo.

Per alcune persone, tuttavia, la distanza emotiva non è problematica. In tal caso, potrebbe non essere necessario cercare alcun tipo di trattamento.

Tuttavia, se ti rendi conto di avere problemi nella tua vita personale perché sei emotivamente distante, potresti voler cercare supporto. Un terapista o un altro professionista della salute mentale sarà una buona risorsa.

Laureata in psicologia clinica dello sviluppo e neuropsicologia, si occupa di sostegno psicologico per individui, coppie e famiglie con particolare attenzione altro…