Le creme solari dell’estate: più performanti, multifunzionali e rispettose dell’ambiente

L’estate 2020 sarà molto particolare. C’è chi andrà in vacanza vicino a casa, chi non ci andrà proprio, per paura o per necessità. Sicuramente ci troviamo in un periodo dove le preoccupazioni estive non riguardano soltanto la protezione dai raggi solari. Che alcune aziende hanno scelto di integrare e declinare per ampliarne l’efficacia.
Sara Del Dot 10 luglio 2020

Ogni anno la questione su quale sia la migliore crema solare da acquistare per proteggere la tua pelle e la tua salute quando sarà il momento di buttarsi in spiaggia sotto il sole si ripropone più attuale che mai. Negli ultimi anni, poi, ai tradizionali dubbi su quale sia la crema più protettiva per il nostro corpo si sono aggiunti quelli riguardanti la difesa dell’ambiente e il potenziale inquinante delle lozioni. Come scegliere una crema che sia performante, sicura ma che eviti di contaminare il mare compromettendone gli ecosistemi? Per l’estate 2020, i grandi marchi hanno deciso di aiutarti nella selezione, mettendo a punto delle formule nuove e adatte alle esigenze della tua pelle reduce da mesi di lockdown e di un ambiente già troppo compromesso.

Un cambiamento necessario, che forse quest’anno ha ricevuto la spinta giusta per avvicinarsi sempre di più a lozioni solari utili anche in città, che non solo proteggano ma anche idratino la pelle e soprattutto che inquinino il meno possibile.

Non solo solari

In questo panorama di cambiamento, pare che i maggiori brand abbiano scelto per quest’anno di creare dei nuovi prodotti multifunzione, che aiutino la tua pelle non soltanto quando ti trovi in spiaggia a fare la tintarella ma siano adattabili alle varie circostanze in cui puoi trovarti anche nella tua vita quotidiana estiva. Vento, smog, stress, macchie, aria calda, acqua, sono tutti elementi che possono colpirti ogni secondo e compromettere la salute della tua pelle. Per questo sono diverse le aziende produttrici che hanno deciso di creare una protezione che possa essere dedicata anche alla pelle stressata o delicata, senza fermarsi ai raggi ultravioletti.

Alcuni ricercatori hanno dichiarato di aver realizzato dopo otto anni un brevetto per una crema in grado di reagire ai cambiamenti dell’ambiente attorno per difendere la pelle sia dalle temperature sia dall’aria che dall’acqua. Altre realtà hanno reso le proprie creme anti-macchie, idratanti, come quelle che metti la mattina prima di uscire per rigenerare la pelle.

Ci troviamo davanti alla nuova era delle protezioni solari?

Rispetto per l’ambiente

Non solo innovazione nella formula. La rivoluzione di questa protezione estiva si vede anche nell’attenzione a inquinare il meno possibile. Ci sono marchi che hanno integrato il cartone nel loro consueto packaging, riducendo la plastica nei contenitori fino al 45% e di conseguenza l’impronta di CO2 nell’ambiente. Altri che utilizzano direttamente flaconi riciclati realizzati interamente da fonti rinnovabili di origine vegetale. Le novità poi comprendono formule che impediscono ai filtri solari di sciogliersi nell’acqua e disperdersi in mare, altre che presentano direttamente una minor tossicità e una minor possibilità di accumularsi in mare.

Insomma, per quest'estate la scelta sicura e sostenibile c'è. Basta saper guardare.