Le esperienze ti rendono più felice dei beni materiali, lo conferma uno studio

In un mondo basato sui consumi e sul possesso sempre più veloce, ci siamo resi conto di quando sia importante quello che invece non può essere comprato. Una nuova avventura, la condivisione di determinati momenti con le persone importanti. Eppure non ci sono dubbi: è questo che ti rende davvero felice.
Giulia Dallagiovanna 4 settembre 2019

Valgono più le esperienze, che lo shopping. E ti rendono anche molto più felice. Forse già lo immaginavi, ma ora lo dimostra anche uno studio: i soldi meglio spesi sono quelli che ti permettono di viaggiare o di condividere una parte di vita assieme a qualcuno. D'altronde, non sembra essere una grande novità. Comprare un vestito nuovo o l'ultimo smartphone uscito è sicuramente divertente e piacevole, ma non potrà mai lasciarti una sensazione così intensa come quella di scoprire cose nuove o vivere avventure inaspettate.

Eppure, in un mondo dove sembra che avere tutto e subito sia l'unico modo di vivere accettabile, tenderai un po' a dimenticartelo. Oppure sarai convinto che ogni esperienza debba essere perfetta. Perciò un viaggio, certo, però su un'isola caraibica, o magari dormendo in una palafitta extralusso sul mare della Polinesia. E invece quando si dice "godersi la vita" non è assolutamente questo che si intende.

Lo hanno confermato le 17mila persone, provenienti da 17 diversi Paesi del mondo, che hanno risposto alle domande proposte dagli autori dello studio della Cornell University di Ithaca, nello Stato di New York. Il 70% di loro ha affermato di preferire un'esperienza a un bene materiale. In particolare, dalla ricerca è emerso che:

  • Un'esperienza favorisce e rende più profonde le relazioni sociali 
  • Un'esperienza aiuta a formare una parte importante della personalità di un individuo
  • I risultati ottenuti attraverso un'esperienza hanno valore di per sé e non utilizzati come termine di paragone rispetto a quello che possiede un'altra persona

E forse è proprio per questa ragione, che alcuni hanno addirittura assicurato di preferire un viaggio al matrimonio. O meglio, all'idea di organizzare una festa, comprare l'abito, trovare la location giusta e pagare i migliori fotografi. Insomma, sembra che un mondo improntato ai consumi e al possesso materiale, ci abbia invece fatto capire quanto è importante il bagaglio culturale ed emotivo che non può essere comprato.