Le proprietà dell’erba di grano, un integratore di cui potresti aver sentito parlare anche tu

Il succo e la polvere a base di erba di grano è un integratore, ricco di antiossidanti, che va molto di moda, a causa delle sue presunte proprietà antiage. In questo articolo analizziamo i potenziali benefici, ma anche gli effetti collaterali a cui prestare attenzione.
Valentina Rorato 28 Marzo 2022
* ultima modifica il 11/07/2022

L’erba di grano è composta dalle giovani foglie del grano. Raramente si consuma fresca, di solito si utilizza il succo estratto o la polvere delle foglie essiccate come integratore. Conosci i benefici e gli eventuali effetti collaterali?

Pianta

L’erba di grano, o in inglese wheatgrass, è composta da giovanissimi germogli della pianta del grano tenero (Triticum aestivum). Nelle prime settimane di crescita, queste foglie sembrano l'erba del tuo giardino. Hanno un colore molto vivace, perché al suo interno c’è moltissima clorofilla, un composto naturale che puoi trovare in tutte le verdure a foglia, come la rucola o gli spinaci. Per consumarla, bisogna prima di tutto tagliare l’erba (dopo una decina di giorni che è spuntata) poi viene trasformata in succo o essiccata e trasformata in una forma in polvere. Al consumo ha un sapore terroso.

Puoi trovare il succo e la polvere di erba di grano nei negozi di alimenti naturali e online. Puoi anche trovare erba di grano appena tagliata in alcuni negozi di alimentari. Devi sapere che questi germogli oltre a contenere clorofilla, sono anche ricchi enzimi, aminoacidi, vitamine e minerali, oltre a flavonoidi, alcaloidi e tannini. E di conseguenza hanno numerose proprietà per la salute.

Proprietà e benefici

Con le sue proprietà antiossidanti, l'erba di grano ha molti potenziali benefici. Potresti inoltre sentir dire che possiede anche proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, ma sono necessarie ulteriori ricerche prima di comprendere appieno come l'erba di grano possa essere una risorsa importante. Ciò significa che molto spesso è consigliata per risolvere una serie di disturbi, ma non c'è una documentazione scientifica che possa dimostrare che sia realmente efficace.

Pare essere d’aiuto per ridurre il colesterolo, soprattutto se si consuma una dieta molto ricca di grassi. È un valido alleato per il sistema immunitario, perché contiene composti fitochimici che agiscono come antiossidanti contrastando i danni alle cellule causati dai processi cellulari naturali e alcuni danni aggiuntivi che si verificano dallo stile di vita, a causa per esempio del fumo o delle diete povere di nutrienti. L'erba di grano potrebbe aiutare le persone con diabete di tipo 2, perché ha effetti ipoglicemizzanti.

Effetti collaterali

L'erba di grano è generalmente considerata sicura. Fai comunque attenzione al rischio di allergie, soprattutto se sei allergico al grano. In alcuni casi dopo l'assunzione, potresti provare nausea, perdita di appetito e costipazione. Quando inizi un nuovo integratore o un estratto concentrato che non fa parte della tua dieta abituale, dovresti provare con piccole dosi e verificare che non ci siano effetti collaterali. 

Come si assume

Puoi bere l'erba di grano sotto forma di succo o usarla come polvere. Ma il suo sapore terroso può essere sgradevole, si consiglia quindi di mescolarla con succo di frutta o anche acqua di cocco oppure potresti aggiungerla fresca o sempre in polvere ai tuoi frullati.  Wheatgrass è disponibile anche in compresse, che possono essere utili per coloro che non amano il gusto.

Fonte | National Library of Medicine

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.