Mermaiding, la disciplina sportiva che ti trasforma in una sirena

Puoi praticarla in piscina, ma anche in mare o in un lago. Perché per una sirena, dove c’è acqua non ci sono limiti. Il mermaiding è una disciplina dedicata a tutti coloro che vogliono realizzare il desiderio di sentirsi appartenenti a un mondo marino. Lavorando di gambe, addominali e glutei.
Sara Del Dot 19 luglio 2019

Sirene e tritoni con una coda scintillante nuotano eleganti circondati da acqua limpida. No, non siamo in un film d’animazione della Disney. Ci troviamo nella piscina di Bresso, un piccolo Comune vicino Milano, dove a volte accade qualcosa di molto particolare. Qui, immersa nel suono ovattato e rassicurante dell’acqua e circondata da onde leggere, alcune sere in settimana prende vita una piccola Atlantide.

Ci sono donne di tutte le età e anche qualche uomo, tutti dotati di un’enorme coda monopinna e di un incredibile amore per l’acqua. Ma non si tratta solo di un gioco suggestivo.

Il mermaiding è una disciplina sportiva vera e propria, già considerata tale in Paesi come Australia e Stati Uniti, che piano piano si sta facendo largo anche in Italia. Si pratica indossando una monopinna e nuotando proprio come fanno le sirene, naturalmente con una tecnica specifica improntata su un intenso lavoro di gambe, addominali e glutei.