Ocean Cleanup, il tubo galleggiante che vuole pulire i nostri mari dalla plastica

L’idea è di un giovane imprenditore olandese che ha lanciato il progetto con la speranza di riuscire nell’impresa di ripulire gli oceani dai rifiuti. Il primo test è stato fatto nel Pacifico dove si trova l’isola galleggiante di plastica più estesa del pianeta.
Federico Turrisi 15 luglio 2019

Uno strumento innovativo per contrastare l'inquinamento marino da plastica: un'enorme barriera galleggiante in grado di trattenere i rifiuti, soprattutto plastici, in modo da consentirne la raccolta e poi il riciclo. Si chiama Ocean Cleanup ed è stato ideato dal giovane imprenditore olandese Boyan Slat, che ha dato vita a una fondazione per finanziare il suo progetto.

Ocean Cleanup è stato testato, per il momento ancora con scarso successo, nell'Oceano Pacifico per ripulire il Great Pacific Garbage Patch, ossia l'isola di rifiuti in plastica più grande del pianeta. L'obiettivo rimane raccogliere 50 tonnellate di plastica in un anno.