Le proprietà della zucca: non solo fa bene, ma ti aiuta a dimagrire e migliorare l’umore

Viene raccolta da settembre a novembre ed è la protagonista indiscussa di Halloween. Ma dovrebbe essere regina anche della tua dieta, perché il betacarotene che le dona il tipico colore arancione è un potente antiossidante. Non solo, ma riduce il rischio di obesità e diabete, anche perché fa dimagrire.
Giulia Dallagiovanna 16 Ottobre 2018
* ultima modifica il 09/02/2021

Aiuta a dimagrire, è buona e fa bene alla salute. Quali altre ragioni ti servono per mangiare la zucca? E' l'ortaggio protagonista dell'autunno. Anzi, di ottobre, quando la intagli e la usi come decorazione di Halloween. In cucina, può completare i primi piatti, la carne e diventare persino un dolce. Insomma, non avrai problemi a inserirla nella tua dieta. E, a proposito di dieta, sapevi che questo alimento ha pochissime calorie ma aiuta ad avvertire prima il senso di sazietà? Ed è solo uno dei motivi per cui la zucca è un ingrediente irrinunciabile nelle tue ricette.

Cos'è la zucca

Forse non sapevi che la zucca è un frutto, così come lo sono il pomodoro, il cetriolo e la melanzana. Anche se li cucini abitualmente come verdura, non fosse altro per il fatto che la polpa cruda della zucca non sembra esattamente il miglior modo per completare una cena. Appartiene alla famiglia delle cucurbitacee ed è, come suggerisce il nome, cugina delle zucchine. Viene raccolta nel periodo che va da settembre a novembre, per questo è l'ortaggio dell'autunno per eccellenza. Ne esistono tante specie diverse, ma quella più diffusa in Italia è la zucca Delica, con la tipica buccia verde spessa. Alcuni sostengono che abbia origini giapponesi, altri che provenga dall'America Centrale. In ogni caso, oggi è molto diffusa in Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna ed è quella che si usa per il ripieno dei famosi tortelli mantovani.

I benefici della zucca

La zucca è arancione. Potrà sembrarti ovvio, ma la causa del suo colore è l'elevata quantità di beta-carotene che contiene. Il sito della Fondazione Veronesi parla di 600 milligrammi ogni 100 grammi di polpa. Precursore della vitamina A, è anche un antiossidante molto potente. Insomma, preserva il tuo corpo dall'invecchiamento e può anche contribuire nella prevenzione dei tumori.

Altre sostanze di cui è ricca la zucca sono le fibre. È quindi un'ottima scelta se soffri di stitichezza o un valido aiuto contro la colite. Ma soprattutto, ti aiuta a dimagrire, perché le fibre fanno in modo che tu avverta prima il senso di sazietà. Aggiungici poi che è costituita per quasi il 95% da acqua e che per questa ragione contiene solo 29 calorie ogni 100 grammi. Serve quindi anche a ridurre il rischio di obesità. Non solo ma può avere un effetto diuretico utile contro la ritenzione idrica.

Il potassio invece abbassa il livello di sodio e combatte l'ipertensione. E sembra che mangiare zucca in generale aiuti a ridurre proprio il rischio di diabete. Infine, il magnesio favorirà il rilassamento dei muscoli e la produzione di serotonina, rendendo questo ortaggio un rimedio anche contro l'insonnia da stress o da depressione.

Come mangiare la zucca

La zucca si addice a qualunque piatto, dai primi al dolce. Sicuramente l'avrai già mangiata nel risotto, ma ci puoi anche condire la pasta oppure frullarla e unirla a un po' di ricotta per ottenere una vellutata, ottima nelle giornate autunnali più umide. Al forno e condita con un filo di aceto balsamico diventa un contorno adatto a piatti a base di carne. Ma puoi anche impastarla con carote e mandorle per ottenere una torta molto gustosa con cui cominciare bene la giornata. E non limitarti alla polpa, anche i semi contengono magnesio, Omega-3 e zinco e tostati sono buoni sia nell'insalata che come sano spuntino pomeridiano.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.