Scegli una ricetta con le bacche di mirto per dare un intenso profumo ai tuoi piatti

Aggiungere il mirto ai tuoi piatti è un’idea interessante per rendere le tue preparazioni profumate, ma anche per eliminare un po’ di sale senza rinunciare al gusto. Ecco quindi tre ricette da provare. Il branzino al sale è estremamente light, le altre due vanno sperimentate in un’occasione speciale, per non esagerare con le calorie.
Valentina Rorato 11 agosto 2020

Non si può non nominare il mirto senza pensare alla bellissima quanto selvaggia Sardegna. Le bacche di questo piccolo arbusto sono estremamente profumate e possono essere utilizzate per dare ai piatti un aroma intenso. Hanno la buccia blu e la polpa viola-rossastra e hanno una forma ovale. Quando sono fresche sono molto morbide e piene di piccoli semi. Il gusto è un incrocio tra ginepro e rosmarino, con una nota di testa che ricorda il pino e l’eucalipto. I frutti di bosco freschi hanno, inoltre, un retrogusto leggermente amarognolo e tannico. In cucina, di solito si utilizzano essiccate.

Ragù di cinghiale al mirto

Il ragù di cinghiale è un sugo molto impegnativo e molto calorico. Non è tipico della tradizione sarda, ma di quella toscana. Di solito si usa il ginepro, ma se hai voglia di una variante più delicata prova il mirto.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 grammi di polpa di cinghiale
  • 2 cipolle
  • 2 gambi di sedano
  • 2 foglie di allora
  • 1 carota
  • 100 grammi di salsiccia
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • Olio evo
  • Mirto in bacche
  • Sale
  • Vino rosso

Preparazione

Lascia marinare nel vino rosso per una notte la polpa di cinghiale: oltre a dare sapore, questo trattamento renderà la carne più morbida. Taglia la polpa a piccoli pezzi e lavala con acqua corrente. In un tegame metti la cipolla e il sedano  tagliati finemente, l’alloro e  un po’ di olio evo. Fate cuocere per 15 minuti, poi aggiungi la salsiccia privata della pelle e tagliata a cubettini. Fai imbiondire. Quando la carne ti sembra pronta, passala in un mixer o tritatela a mano riducendola in bocconcini minuscoli.

In un’altra pentola fai un bel soffritto e fallo appassire per qualche minuto, aggiungi la carne trita e coprila con un bicchiere di vino rosso. Fallo evaporare, poi unisci la passata di pomodoro e le bacche essiccate di mirto. Se ti sembra che il sugo asciughi, aggiungi un po’ acqua. Lascialo cuocere a fuoco lento per circa un’ora, poi regola di sale e pepe a tuo piacere. Una volta pronto puoi condire della pasta all’uovo o preparare delle lasagne.

Branzino al sale profumato al mirto

Il branzino cotto al sale è un piatto molto delicato e molto raffinato, ideale davvero per grandi e piccini, ma anche per chi ha problemi di salute.  E' la cottura light per eccellenza. Questa variante con il mirto sarà molto interessante. Ricorda che la tua spezia può essere usata anche per la preparazione dei pesci al forno o alla griglia.

Ingredienti

  • 1,5 kg di sale grosso
  • 1 branzino da un chilo
  • Mirto in foglie
  • Mirto in bacche
  • Aglio
  • Qualche cucchiaio di acqua

Preparazione

Per il cuocere il branzino al sale devi ricordarti di fartelo pulire solo dentro e quindi di non togliere le squame. Lava il tuo pesce sotto l’acqua e asciugalo molto bene. Nella pancia metti le foglie e le bacche del mirto, oltre a uno spicchio d’aglio.

Ricopri una teglia con della carta da forno, crea un lettino di sale dove adagiare il branzino e ricoprilo totalmente con il sale rimasto. Versa poi sulla crosta qualche cucchiaino di acqua (se vuoi puoi usare anche l’albume, ma vedrai che l’acqua è sufficiente). Mettilo nel forno già caldo (180 gradi) per circa 50 minuti (il tempo in forno equivale alla metà del peso. Per farti un esempio: 1000 grammi – 50  minuti, 800 grammi – 40 minuti, 500 grammi – 25 minuti e così via).

Una volta pronto, tiralo fuori dal forno e fallo riposare qualche minuto. Poi procedi a rompere la crosta con un martelletto o un coltello. Quando hai rimosso il sale, pulisci il tuo pesce e servilo con dell’olio extravergine d’oliva a crudo.

Gelato al mirto

Il gelato al mirto è davvero una delizia e può essere un dolce perfetto per una cena estiva tra amici.

Ingredienti

  • 6 tuorli d'uovo
  • 200 grammi di zucchero
  • 400 grammi di panna
  • 250 ml di latte intero
  • 15 bacche di mirto fresco
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Lava le bacche di mirto fresche, tagliale a metà e togli i semi. Sbatti i tuorli e lo zucchero (e una presa di sale) in una ciotola media fino a quando diventano di un colore chiaro, quindi metti la crema da parte. Riscalda il latte e la panna in una pentola capiente e unisci, girando molto rapidamente, la crema con i tuorli e lo zucchero montati. Fai cuocere finché il composto non inizia a rassodare. Aggiungi anche i tuoi frutti e infila la crema di gelato in un congelatore per un paio di ore. Lo puoi servire decorandolo con un rametto di mirto o versandoci sopra qualche goccia di liquore, sempre se al mirto.