Stress e preoccupazioni: come allontanarle con 3 pratici esercizi

Un senso di vertigine, la paura di perdere il controllo, preoccupazioni e stress. Puoi contrastare queste sensazioni con alcuni pratici esercizi di respirazione (e non solo).
Gaia Cortese 6 Gennaio 2021

Una stretta al cuore improvvisa, una preoccupazione che sembra togliere il fiato, un momento in cui ti sembra di non avere più il controllo della tua vita. Sono tante le situazioni in cui le preoccupazioni e le paure prendono il sopravvento e non sai bene come gestirle per superare il momento e poter tornare a stare bene.

Si tratta di sensazioni e stati d’animo molto comuni e già per questo motivo dovresti imparare ad accettarli, senza sentirti in colpa o in difetto. Oltretutto c’è da dire che per quanto siamo consapevoli che possano nel tempo trasformarsi in un profondo disagio, se non addirittura in una patologia, ai primi segnali si può fare qualcosa per riprendere il controllo in modo autonomo.

La respirazione diaframmatica

Uno di questi metodi è la respirazione diaframmatica. Niente di complicato che può essere messo in pratica da chiunque. Stenditi quindi a pancia in su, trovando la posizione più comoda su una superficie abbastanza rigida. Piega le gambe e posiziona i piedi a circa 20 centimetri l’uno dall’altro, con le piante ben appoggiate a terra. Rilassa tutto il corpo, poi metti una mano sull’addome e l’altra sul torace. Fai una lunga inspirazione, almeno 3 secondi, cercando di far sollevare solo la mano sull’addome; poi espira con la bocca per almeno 4 secondi. Ripeti alcune volte prestando sempre attenzione ai movimenti dell’addome e del torace.

L'esercizio della pesantezza

Un altro metodo è l'esercizio della pesantezza. Trova una posizione comoda, chiudi gli occhi e concentrati sul tuo braccio destro (se sei mancino, scegli il braccio sinistro). A questo punto prova a immaginare che il tuo braccio diventi pesantissimo e ripeti sottovoce la frase: "Il mio braccio destro è pesante, molto pesante, totalmente pesante, e io sono rilassato".

Ripeti la stessa frase più volte, restando concentrato sulla sensazione di pesantezza del tuo braccio, finché non sentirai tutti gli altri muscoli del corpo gradualmente rilassarsi. A questo punto puoi passare al braccio sinistro, ripetendo lo stesso esercizio, per poi continuare con le altri parti del corpo: la gamba destra, poi quella sinistra, l'addome, il torace, le spalle e la schiena.

Pratica questo esercizio 10 minuti e ti sentirai decisamente più rilassato.

La respirazione a narici alternate

Infine, un altro esercizio di respirazione, "preso in prestito" dallo yoga. La respirazione a narici alternate, chiamata anche Nadi Shodana, è un tipo di pratica molto utile per calmare lo stress perché ha origine da un’ideale di purificazione del corpo e di equilibrio tra tutti i canali del corpo.

Questo tipo di respirazione porta all'equilibrio e all'unione delle due regioni del cervello. Mettiti quindi in una comoda posizione per la meditazione; afferra il pollice destro e mettilo sulla narice destra e inspira profondamente attraverso la narice sinistra. Quando arrivi al massimo dell'inspirazione, copri la narice sinistra ed espira attraverso la narice destra. Continua così, in modo alternato, inalando attraverso la narice destra, poi chiudendola con il pollice destro ed espira attraverso la narice sinistra.

Questo metodo di respirazione ti aiuta ad accumulare maggiore energia e a sentirti meglio, e ovviamente preoccupazioni e paure svaniscono gradualmente.