170 km di corsa intorno al Monte Bianco in due giorni: è l’Ultra Trail du Mont Blanc

C’è la preparazione atletica, la sfida con se stessi, la paura di non farcela. Ma anche la solidarietà, il coraggio e la forza interiore che vengono fuori nei momenti più critici. Questa è l’Ultra Trail du Mont Blanc, la gara più ambita per gli appassionati di trail. 170 km intorno al Monte Bianco con un termine massimo di percorrenza di soli due giorni.
Gaia Cortese 11 agosto 2019

Si corre di notte, con il freddo, con la pioggia e, non di rado, anche con la neve. 170 km di corsa ad un'altitudine che supera i 2.500 metri. È l’Ultra Trail Du Mont Blanc, la gara che prevede di fare il giro del Monte Bianco in meno di due giorni. Puoi allenarti, prepararti psicologicamente, ma più che una gara l’Ultra Trail du Mont Blanc è una vera e propria avventura, una lezione di vita, un’esperienza unica e imprevedibile, ma per questo estremamente affascinante.

Il percorso dell'UTMB

Si parte da Chamonix alle ore 18 in punto il 26 agosto 2019. Si costeggia l’Aiguille de Bionnassay (4.052 m), si supera il Col du Bonhomme, passo di montagna sui monti Vosgi della Francia. All’alba si passa il Col de la Seine per entrare in Italia nella bellissima Val Veny dominata dalla Noire de Peuterey (3.773 m) e dai ghiacciai del Monte Bianco. Poi la Val Ferret, su cui domina il Dente del Gigante, vetta delle Alpi Occidentali che raggiunge quota 4.013 metri, e le Grandes Jorasses, prima di arrivare in Svizzera. Il traguardo è a Chamonix, dopo aver affrontato le salite impegnative di Bovine e Les Tseppes.

L’Ultra Trail du Mont Blanc è l’evento con la "E" maiuscola per tutti gli appassionati di trail. Alla partenza ci saranno almeno 2.300 partecipanti, supportati da quasi altrettanti sostenitori volontari, duemila per la precisione, provenienti da tutto il mondo, che partecipano alla stessa avventura offrendo aiuto e conforto nei momenti di maggiore difficoltà degli atleti.

Una gara di solidarietà

Se c'è una gara dove si respira spirito di solidarietà quella è l'Ultra Trail du Mont Blanc. Qui si sente lo spirito “della cordata“ e la volontà di sostenere gli altri a vincere ognuno la propria sfida, superando i momenti più critici e lottando contro le difficoltà, non solo della gara, ma soprattutto della vita.

L’organizzazione dell'UTMB mette così a disposizione 140 pettorali solidali, che vengono assegnati a quegli atleti che vogliono sostenere una delle associazioni partner dell'evento, con una donazione di 2.000 €. Naturalmente il concorrente può farsi aiutare a raccogliere la somma richiesta da amici, conoscenti o una o più aziende. E' confortante sapere che nelle passate edizioni, grazie all'UTMB, siano stati raccolti 290mila euro per le associazioni benefiche partner dell'evento sportivo.

Spazio all'ecosostenibilità

L'Ultra Trail du Mont Blanc è anche green. Centomila bicchieri di plastica in meno, 60 metri cubi di rifiuti smistati a Chamonix, di cui il 25% di carte sporche e il 50% di rifiuti non organici. Sono i numeri di quanto è stato fatto dall'UTMB in questi ultimi anni, prima e dopo ogni corsa, per preservare e tutelare l'ambiente.

Ad ogni trailer viene raccomandato di non buttare mai per terra i propri rifiuti, bucce di frutta comprese. In ogni  punto di ristoro ci sono sufficienti bidoni per raccogliere la spazzatura e, a circa 100 metri dopo i ristori, viene segnalata da un cartello la presenza dell'ultimo bidone disponibile. E non finisce qui. Al ritiro dei pettorali di gara, vengono anche distribuiti dei sacchettini di plastica per la carta igienica e per eventuali altri rifiuti da buttare.

Le altre gare

L’Ultra Trail du Mont Blanc non sono solo i 170 km intorno al Monte Bianco, ma anche altre gare con percorsi più brevi.

C’è la CCC, con partenza da Courmayeur, 101 km da percorrere in un tempo limite di 26:30 ore, che vede la partecipazione ogni anno di circa 1.900 concorrenti. Sempre da Courmayeur la TDS prevedere un percorso di 145 km in un tempo limite di 42 ore. A questa gara partecipano circa 1.600 concorrenti. Partenza invece da Orsières, nel Cantone Vallese, per la OCC: circa 56 km in un tempo limite di 14:30 ore. A questa gara partecipano circa 1.200 atleti.

Dieci ore di tempo invece per coprire la distanza di circa 40 km della MCC con partenza dalla località svizzera Martigny-Combe. La gara è riservata a circa un migliaio di partecipanti, tutti volontari, membri dell'organizzazione, residenti dell'Espace Mont-Blanc, partner e abitanti del Valais, della Valle d'Aosta, della Savoia e dell'Alta Savoia.

Infine, per i giovani nati tra il 1997 e il 2005, c’è la YCC con gare da 5 a 15 km (a seconda della categoria) che coinvolgono ogni anno circa 300 giovani con partenza da Courmayeur, in Valle d'Aosta.