Allenarsi con il freddo: i consigli per non rinunciare all’attività fisica nonostante l’autunno

Arriva l’autunno, le giornate si accorciano e la voglia di allenarsi pure. O forse…no? Continuare il proprio programma di attività fisica è possibile, magari con qualche modifica o accorgimento. E magari scoprirai che il freddo potrà essere addirittura un alleato.
Evelyn Novello 23 Ottobre 2023

Le temperature si sono abbassate e la tentazione di rintanarsi sotto le coperte a guardare serie tv è sicuramente più forte di quella di andare a correre. Con l'accorciarsi delle giornate è ancora meno invitante uscire di casa per andare in palestra, tanto più che, considerato che la luce funge da antidepressivo naturale, l'umore può facilmente impedirci di prendere iniziativa aumentando la nostra pigrizia. Ma il freddo non per forza deve essere un ostacolo alla forma fisica, anzi, se ci pensi può addirittura essere un alleato del tuo allenamento. Lo shock termico che proviamo nell'uscire di casa provoca un accelerazione del tuo metabolismo, se non ci credi, l'hanno dimostrato i ricercatori del CU Sports Medicine and Performance Center in Colorado, secondo cui l'esposizione regolare al freddo trasforma la combustione prevalente di carboidrati a quella di grassi: l’equivalente di sette ore extra di cardio a settimana. Ma, quindi, come attrezzarsi? Ecco qualche consiglio.

Consigli per allenarsi con il freddo

Location

Non tutti riusciamo a sopportare bene le basse temperature, se proprio non riesci ad abituarti al nuovo clima scegli una location al chiuso. Può essere l'occasione perfetta per iniziare quel corso che hai sempre rimandato o per iscriverti in palestra. Se preferisci gli sport in acqua, cerca un centro sportivo che abbia la piscina riscaldata, oppure la sauna per ritrovare un po' di tepore dopo l'allenamento.

Abbigliamento a strati e termico

Scegli indumenti traspiranti come maglie o canottiere in microfibra e, se fa molto freddo, tessuti termici e antivento. Meglio vestirsi "a cipolla" con un secondo strato caldo fatto di pile o lana, evita, invece, il cotone che assorbe il sudore ma raffredda il corpo. Presta attenzione alle parti del corpo più esposte come capo, mani e piedi e scegli le giuste protezioni come guanti, meglio impermeabili, calze o calzamaglia, cappello e scarpe giuste a seconda del terreno in cui andrai. Dopo l'allenamento non rimanere troppo tempo con i vestiti bagnati di sudore.

Stretching

Il freddo è un fattore vasocostrittore, cioè riduce l'afflusso del sangue ai tessuti muscolari, che, quindi, saranno meno elastici e pronti a consentirti un buon allenamento. Dovresti farlo sempre, ma a maggior ragione d'inverno, ricordati lo stretching, almeno 15 minuti di riscaldamento fatto in modo graduale per evitare ogni rischio di infortunio. Puoi fare una corsetta leggera e qualche esercizio dinamico per allungare i muscoli come slanci e oscillazioni di braccia e gambe.

Idratazione

Qualunque sia la tua attività fisica, ricorda di idratarti. Può essere che con l'avvento della stagione fredda, il tuo corpo senta meno lo stimolo della sete, anzi, questo si può ridurre fino al 40%, ma non per questo devi introdurre meno liquidi. Soprattutto se il tuo allenamento dura più di un'ora, dovresti fare una pre-idratazione e continuare a bere durante l'esercizio fisico per ridurre le perdite di acqua e sali minerali.

Quale allenamento

L'allenamento da privilegiare in inverno è il progressivo in cui c'è un riscaldamento lungo e un aumento di sforzo graduale, nella corse consiste nel correre lentamente, per poi passare a una velocità media e, infine, a una velocità che può raggiungere anche la soglia anaerobica. Un altro tipo di allenamento è il collinare, con un'intensità variabile e piacevole, con un'alternanza di tratti in salita e in discesa. Scegli sempre un percorso sicuro e non a rischio di gelate che, in inverno soprattutto, possono rivelarsi molto pericolose.