Camminare sulla neve non è mai stato così bello, se ai piedi indossi delle ciaspole

Un modo alternativo per vivere la montagna in inverno è provare a indossare un paio di ciaspole e immergersi nella natura. Assicurati di indossare l’abbigliamento idoneo e goditi l’esperienza della ciaspolata.
Gaia Cortese 7 Dicembre 2021

Un modo alternativo per vivere la montagna in inverno, lontano dalle affollate piste da sci e in totale immersione nella natura, è quello di indossare un paio di ciaspole e iniziare a camminare. Niente di più.

Simile allo sci di fondo, ma con ai piedi non un paio di sci, ma delle racchette da neve, la ciaspolata è un’attività invernale sempre più apprezzata perché può essere praticata da tutti, adulti e bambini, e non richiede una particolare preparazione fisica (anche se avere un po’ di fiato, non guasta).

Cosa sapere sulla ciaspolata

Cos’è

La ciaspolata non è altro che una camminata con le ciaspole, delle particolari racchette da neve legate solo nella parte anteriore del piede; in questo modo, ad ogni passo, il piede sale e scende come se si camminasse senza alcuna attrezzatura, mentre la ciaspola scivola sul terreno. Ciaspolare riprende un po’ il movimento dello sci di fondo, un movimento molto naturale che si apprende in pochissimo tempo.

Senza contare che negli ultimi tempi anche le ciaspole hanno avuto la loro evoluzione e, se un tempo queste racchette da neve erano costruite con materiali naturali, principalmente legno e corda, oggi le nuove ciaspole in commercio possono essere in plastica rigida o in alluminio e gomma.

Cosa serve

Essendo un'attività invernale, quando si esce per ciaspolare, è utile essere vestiti in modo appropriato. Ciò significa che dovrai procurarti un abbigliamento caldo per non sentire freddo e confortevole per muoverti in libertà. Di norma si consiglia di indossare, nella parte superiore del corpo una maglietta a maniche lunghe realizzata con tessuto tecnico (da evitare il cotone che tende a bagnarsi con il sudore a contatto con la pelle), un pile leggero e un giubbotto antivento; nella parte inferiore un paio di pantaloni impermeabili e antivento, magari in tessuto traspirante, un paio di calzettoni invernali e delle scarpe da trekking.

Camminare con le ciaspole ai piedi permette di bruciare circa 600 calorie in un'ora.

Da non dimenticare un berretto, uno scaldacollo e un paio di guanti. Che sia una giornata di sole o meno, portati sempre un paio di occhiali da sole anti UVA e UVB e non dimenticare uno zaino da montagna dove tenere un thermos con una bevanda calda, uno snack energetico ed eventualmente una maglia di ricambio.

Ultimo, ma assolutamente indispensabile, un paio di ciaspole che si possono acquistare o in alternativa noleggiare direttamente sul posto, dove si pratica questa attività.

Benefici

Camminare con le ciaspole assicura notevoli benefici per corpo e mente. Trattandosi di un’attività aerobica, la ciaspolata ti permette di consumare molte calorie e quindi può aiutarti a perdere peso. Non solo. Camminare nella neve attiva i muscoli delle gambe (soprattutto i quadricipiti) e dei glutei, ma anche le fasce muscolari presenti sul tronco, quindi puoi star certo che anche i tuoi addominali ne beneficeranno. Oltretutto utilizzando i bastoncini dati in dotazione con le ciaspole, allenerai anche i tricipiti e le spalle.

Dal punto di vista mentale, anche la ciaspolata come ogni attività fisica attiva la produzione di endorfine e, per questo motivo una passeggiata in mezzo alla neve con le ciaspole ai piedi può davvero metterti di buonumore e allontanare ansia e preoccupazioni.