Come preparare a casa il burro di arachidi, mandorle e semi di chia

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Hai mai provato a preparare il burro con i semi di chia? E’ un burro vegetale, a base di noci e mandorle, caratterizzato dalla presenza di questo speciale superfood, che lo rende molto più nutriente e salutare. Prova la nostra ricetta.
Valentina Rorato 4 Marzo 2022

Il burro di semi di chia è un burro vegetale a base di semi di chia ed è molto apprezzato per il suo valore nutritivo. Inoltre, è una variante per coloro che hanno scelto un’alimentazione vegana, quindi priva di alimenti di origine animale, o per chi vuole prestare particolare attenzione alla salute. Il burro tradizionale, come ben sai, è ricco di colesterolo.

I semi di chia sono prima di tutto un superfood, grazie alla presenza di omega-3, ferro, calcio e fibre, e probabilmente li avrai già apprezzati per esempio con lo yogurt, nei passati di verdura o nelle zuppe, ma anche aggiunti ai prodotti da forno. Sono quindi ideale se vuoi un burro, da un gusto delicato, da spalmare sul pane o come grasso di base per la preparazione di molte ricette. Questo burro lo puoi preparare a casa in due modi: aggiungi i semi a un semplice burro vegetale (è una scorciatoia ma può essere un’ideale se hai fretta) o preparalo tu, con l’aggiunta di altre noci.

Ingredienti

  • 500 grammi di arachidi non salate
  • 250 grammi di mandorle non salate
  • 250 grammi di anacardi non salati
  • 125 grammi di semi di girasole non salati
  • 125 grammi di semi di zucca non salati
  • 2 cucchiai di semi di chia
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • ½ cucchiaino di sale marino
  • Facoltativo: cannella, estratto di vaniglia e/o olio di cocco, a piacere

Preparazione

Queste dosi ti permetteranno di realizzare circa 30 cucchiai di burro (considera che un cucchiaio può contenere 10/12 grammi). Il consiglio, visto che la dose è elevata, è quello di dimezzare le quantità mantenendo le proporzioni, se è la prima volta che assaggi un burro vegetale, e poi di dotarti di vasetti in vetro con chiusura ermetica per la conservazione.

Inizia tostando la frutta secca: disponi le arachidi, le mandorle e gli anacardi su una teglia e mettili in forno per 10-12 minuti a 200 gradi, facendo attenzione che non si brucino e mescolandoli di tanto in tanto, affinché la doratura sia omogenea.  Poi fai raffreddare (puoi anche mettere in frigorifero le tue noci per abbattere i tempi).

Unisci le arachidi, le mandorle, gli anacardi, i semi di girasole e i semi di zucca in un robot da cucina e frulla per circa 10-15 minuti. Ogni tanto fermati e stacca dal fondo la pasta che si crea. Quando la polvere avrà un aspetto omegeneo, è pronto. A questo punto unisci i semi di chia, i semi di sesamo e il sale. E frulla per un altro minuto. Trasferire il burro di noci misto in un barattolo, e conservalo in frigorifero. È da gustare entro 2 settimane.  E se usi una confezione con chiusura ermetica, può mantenersi fino a un mese.