Imparare a sciare da adulti? Non è impossibile, ma meglio prendere qualche lezione privata o di gruppo

No all’improvvisazione. Forse è questa la regola base per imparare a sciare in età adulta. Ecco perché fare della ginnastica presciistica e seguire lezioni private o di gruppo con un maestro esperto sono indispensabili per arrivare ad affrontare le piste da sci in totale autonomia.
Gaia Cortese 28 Dicembre 2021

Imparare a sciare da adulti non è un’impresa impossibile. Non c’è un limite di età e nel giro di cinque, sei giorni è possibile affrontare le piste più semplici in totale autonomia. Già questo basterebbe per invogliare i più reticenti a indossare sci e scarponi per la prima volta con un certo livello di ottimismo.

Vale tuttavia la pena di fare alcune considerazioni per capire quale possa essere il miglior approccio per arrivare ad appassionarsi davvero a questa disciplina invernale, e soprattutto praticarla divertendosi.

Imparare a sciare da adulti non è come imparare a farlo da bambini. Già solo vedere cadere un bambino sugli sci rispetto a vedere un adulto dà un’impressione completamente diversa. Molti bambini salgono sugli sci all’età di tre, quattro anni e sono totalmente a proprio agio sulle lamine, mentre un adulto che mette per la prima volta gli sci è spesso impacciato, intimorito e molto tentato di riporli nel deposito sci dopo la prima rovinosa caduta.

L'importanza della presciistica

Un aspetto fondamentale dell’apprendimento dello sci è la preparazione fisica. Essere a digiuno di attività fisica prima di una settimana bianca non è consigliato, perché il rischio di riportare un infortunio o una lesione in seguito a una caduta o un movimento sbagliato, è più elevato. Diversamente, arrivare sulle piste da sci con alle spalle un allenamento specifico che migliori equilibrio, forza e resistenza è un'ottima scelta.

Forse ultimamente tra le attività sportive ha peso un po' di popolarità, ma la ginnastica presciistica ha sempre un suo perché e non andrebbe mai snobbata. Scopo di questa particolare ginnastica, infatti, è quella di potenziare la muscolatura più stimolata nello sci, vale a dire, quelle delle gambe e del core, e di rinforzare i legamenti delle ginocchia.

Per gli adulti poi l’apprendimento è più meccanico e meno imitativo: se i bambini imparano imitando i movimenti del proprio maestro, gli adulti si concentrano maggiormente sulla tecnica e sul perché bisogna compiere determinati movimenti.

Vincere la paura

Bisogna poi considerare anche l‘aspetto emotivo e, nello specifico, la paura. Dal momento che i bambini hanno poco senso del pericolo, è più facile che la paura blocchi un adulto, ed è un aspetto che non può essere ignorato e che un buon maestro sicuramente terrà in considerazione procedendo nell'insegnamento per gradi.

Ad ogni modo, avere paura di cadere e di farsi male è assolutamente normale, e si può superare. Come? Innanzitutto iniziando per gradi e affidandosi a un maestro di sci esperto in cui riporre massima fiducia. Cercando di non strafare e con la consapevolezza che, ascoltando i consigli e i suggerimenti del maestro, si imparerà a sciare nel modo più sicuro.

Scegliere le piste più adatte

Ogni comprensorio sciistico si distingue per le piste che offre e che possono essere classificate come blu, rosse e nere. Se sei alle prime armi con lo sci, meglio iniziare su una pista blu, che con una pendenza minima permette di affrontare le prime discese senza farsi prendere dal panico.

Lezioni private o di gruppo?

Nel momento in cui si decide di prendere delle lezioni di sci, c'è un'ulteriore scelta da fare: lezioni private o di gruppo?

Tra i vantaggi nel prendere  parte a delle lezioni di gruppo, c'è l'aspetto economico: i corsi collettivi costano molto meno rispetto alle lezioni con un maestro privato. Oltre a questo aspetto, imparare a sciare con altre persone può essere più divertente, ma anche più stimolante nel momento in cui si è invogliati a migliorarsi e a stare dietro ai progressi dei compagni di gruppo. Tra i contro, le lezioni di gruppo hanno tempi più lunghi perché il maestro deve tenere conto delle esigenze di tutti, dando suggerimenti e indicazioni a ognuno in base alle diverse difficoltà che possono emergere nell'apprendimento.

Diversamente, le lezioni private sono improntate sulle esigenze del singolo e sicuramente, essendo più intensive, permettono di imparare più velocemente. Optare per lezioni private o di gruppo è una scelta molto soggettiva, ma quello che è certo è che non ci sono tutorial e manuali che reggano il paragone: avere un maestro di sci pronto a correggerti e a darti le corrette indicazioni per imparare bene la tecnica è il modo migliore per approcciarsi allo sci e appassionarsi.