Le stelle sono un patrimonio universale: così la città di Franeker in Olanda riduce l’inquinamento luminoso

Nell’ambito del progetto Seeing Stas del designer Daan Roosegaarde, la città di Franeker nei Paesi Bassi ha provato a ridurre l’utilizzo di luci artificiali per permettere ai suoi abitanti di godere del meraviglioso spettacolo offerto dalle stelle di notte.
Gaia Cortese 16 Dicembre 2021

Franeker è una piccola città olandese della Frisia nel nord dei Paesi bassi, nota per essere stata la città natale di diversi astronomi e scienziati. Uno di loro, per esempio, è stato Eise Eisinga, astronomo vissuto tra il 700 e 800, noto per avere costruito il più antico planetario meccanico ancora funzionante al mondo. Non solo. La città si trova nelle vicinanze del mare di Wedden, patrimonio mondiale dell’Unesco e la sua posizione permetterebbe a chiunque di avere una vista unica di un cielo costellato di stelle. Anche questo è il motivo per cui la città olandese è stata scelta per una sorta di esperimento legato alle stelle, nato dal progetto Seeing Stars del designer olandese Daan Roosegaarde.

Obiettivo del progetto dell’artista è quello di permettere alle persone di tornare a osservare le stelle e di creare tra loro una connessione che sembra essersi perduta nei tempi più recenti. soprattutto quelli segnati dalla pandemia.

Se spegniamo tutte le luci in una città, possiamo goderci le stelle tutti insieme.

Daan Roosegaarde

Seeing Stars è un progetto che non potrebbe esistere se non collaborassero tra loro i cittadini, il governo e le imprese di Franeker, Unesco Olanda e ovviamente lo Studio Roosegaarde. Lo scopo è rimuovere qualsiasi fonte di inquinamento luminoso, dalle luci di casa non essenziali, alle insegne e ai cartelloni pubblicitari, senza dimenticare i lampioni della città. Solo in questo modo è possibile riconnettersi con qualcosa di più grande di noi, l'universo, semplicemente osservando lo spettacolo offerto dalle stelle. Un'ispirazione, quella di Seeing Stars, che nasce anche dall'idea che progettare non significhi solo “aggiungere”, ma anche “togliere”, riportando alla luce qualcosa che è stato perso.

Il progetto Seeing Stars ha inizio a Franeker, ma punta a essere replicato in altre città come Sydney, Stoccolma, Reykjavik e anchein una città di per sé già incantevole come Venezia. Osservare le stelle di notte è una esperienza unica, forse perché così rara e difficile da creare.