Lo Yoga per bambini migliora l’equilibrio, aumenta la concentrazione ed elimina lo stress

Praticare yoga è possibile fin dalla più tenera età. I benefici sono moltissimi: dal miglioramento della capacità di concentrazione alla consapevolezza del proprio corpo, dall’apprendimento della corretta respirazione al piacere di stare insieme ad altri bambini.
Gaia Cortese 27 Ottobre 2018

Lo yoga non ha età. E non sorprenderti se dovesse capitarti di vederlo fare anche da un bambino di pochi mesi (naturalmente insieme alla sua mamma!), perché esistono anche corsi di yoga mamma-bambino che coinvolgono bambini fin dai primi mesi di vita. Lo yoga è quindi una disciplina per tutti. Negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio boom di praticanti, sono aumentate le scuole e le palestre dove poter seguire lezioni di yoga, e l'offerta di corsi si è ampliata tanto da essere prevista anche per i più giovani.

Yoga per mamma e bebè

I corsi di yoga in fasce sono perlopiù lezioni di yoga per la mamma che, svolgendo gli esercizi, rimane sempre in contatto con il proprio bebè. E' un modo per la neomamma di riprendersi i propri spazi, di dedicare un po' di tempo a sé stessa e alla ripresa dell'attività fisica dopo la lunga pausa dovuta dalla gravidanza.

Yoga per bambini

Quando invece si parla di yoga per bambini le cose cambiano un pochino, e si può già parlare di yoga vero e proprio.

Sorridere (durante lo yoga) è facoltativo, ma altamente raccomandato. 

Nicki Doane
Naturalmente una lezione con i bambini sarà strutturata in maniera diversa da quella con un gruppo di adulti, questo perchè lo yoga per bambini deve essere introdotto come un divertimento, dedicando parte della lezione al gioco e al movimento, ma anche a un principio di pratica di meditazione.

I benefici dello yoga per bambini

I benefici dello yoga sui bambini sono numerosi. Innanzitutto il bambino si muove e questo è importantissimo in un'età evolutiva in cui il fisico e la mente si sviluppano molto velocemente, Con lo yoga aumentano la flessibilità e l'elasticità del corpo e il senso dell'equilibrio e i bambini entrano più facilmente in contatto con il proprio corpo, acquisendo maggior consapevolezza dei propri movimenti. Lo yoga aiuta la capacità di concentrazione (per esempio nell'esecuzione delle asana, le famose posizioni dello yoga), elimina lo stress e riporta ad uno stato di calma interiore e serenità.

Lo yoga può essere praticato già a partire dai 3 anni, quando il bambino ha maggiori capacità di coordinazione e di controllo dei movimenti. È adatto a tutti, particolarmente a quei bambini che non stanno mai fermi, che hanno difficoltà a concentrarsi nei compiti o a seguire la lezione in classe, e ancora, a quelli particolarmente ansiosi o aggressivi. Questo perché lo yoga può aiutarli a sviluppare la consapevolezza delle cose, a ritrovare la calma e ad esercitare la pazienza.