Mattina o sera: sai quando è meglio allenarsi? Dipende anche dai picchi dei tuoi ormoni

L’importante è trovare un momento nella giornata, ma è anche vero che nella scelta del miglior momento per allenarsi pesano anche gli obiettivi che vuoi raggiungere. Vuoi dimagrire? Vuoi mettere su massa muscolare? I risultato che puoi ottenere dipendono anche dai picchi dei tuoi ormoni nell’arco della giornata.
Gaia Cortese 1 Dicembre 2021

Mattina, pomeriggio o sera: quando è il momento migliore per allenarsi e averne i maggiori benefici? In verità, già il fatto di trovare un momento nelle 24 ore per fare attività fisica è già di per sé un successo, considerato il poco tempo libero della maggior parte delle persone e, proprio su questo, puntano ormai diverse palestre aperte sette giorni su 7 H24. Vero anche che ogni momento della giornata ha i suoi pro e contro e che, come vedremo, anche gli ormoni hanno un peso in tutta questa vicenda.

Se ti alleni la mattina

Soprattutto in estate, molte persone scelgono di allenarsi appena svegli, nelle prime ore del mattino, quando le temperature sono ancora piacevoli e l’afa non sfiacca ancora.

Tra i vantaggi di un allenamento mattutino c’è il fatto che lascia poco tempo alle scuse e permette di instaurare una certa routine più facile da mantenere nel tempo. Allenarsi a inizio giornata consente di sentirsi più attivi e carichi di energia, nonché anche più concentrati nelle ore successive, quindi anche in ufficio.

Immagina poi l’effetto di un training mattutino sull’umore: sappiamo già come fare sport aiuta a produrre endorfine che a loro volta consentono di conquistare il buonumore anche se ci si è svegliati prima per allenarsi.

Ad ogni modo, ricordati di fare una cena nutriente la sera prima dell’allenamento, perché il rischio è quello di non avere abbastanza energia al mattino presto a digiuno. Diversamente appena sveglio puoi mangiare qualcosa, come un paio di fette biscottate con un filo di marmellata o una barretta energetica.

Altra attenzione va posta sulla fase di riscaldamento: al risveglio articolazioni e muscoli sono più rigidi, la frequenza cardiaca è più bassa, così come la temperatura corporea. Per non incappare in qualsiasi inconveniente (strappi, lesioni, etc.) assicurati di fare un buon riscaldamento prima di allenarti.

Poco sopra si era parlato anche di ormoni e infatti al mattino bisogna fare i conti con il cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress che raggiunge il suo picco tra le 7 e le 8 del mattino. Questo picco può essere sfruttato, se il tuo obiettivo è quello di dimagrire. In questo momento della giornata la sinergia tra cortisolo e GH, l'ormone della crescita, permette di aumentare l’effetto lipolitico, e quindi di bruciare più efficacemente i grassi. Inoltre l’allenamento al mattino stimola il metabolismo e lo tiene  attivo per diverse ore successive, purché il training sia seguito da un’abbondante colazione nell'arco di un’ora.

Se ti alleni il pomeriggio

Se invece il tuo obiettivo è quello di aumentare il volume muscolare, l'allenamento va fatto nel pomeriggio in corrispondenza del picco di testosterone, l'ormone che contribuisce alla crescita muscolare che raggiunge i suoi maggiori picchi tra le 6 e le 7 del mattino e verso le 17.30 nel tardo pomeriggio. Non solo. in questo momento della giornata, puoi sfruttare anche l'adrenalina, l'ormone che aumenta l'energia e la carica durante il work-out. Oltretutto, a fine giornata i muscoli  sono più attivi ed elastici, e quindi reattivi a sforzi con carichi elevati.

Se ti alleni la sera

Come per il pomeriggio anche di sera, la temperatura muscolare è al massimo e questa condizione favorisce le prestazioni sportive. Un allenamento fatto di sera ha molti effetti positivi, in particolare aiuta a scaricare lo stress accumulato durante la giornata, aiuta a rilassarsi e a liberare la mente da pensieri e preoccupazioni.

Gli unici aspetti negativi di rimandare a quest'ora l'attività fisica sono la possibilità di perdere la giusta motivazione e… il sonno. Se sei stanco a fine giornata, infatti, il rischio è quello di volersi solo buttare sul divano e non certo di andare in palestra.

A questo si aggiunge che, a causa della troppa adrenalina scatenata dall'attività fisica, si rischi di non riuscire ad addormentarsi nonostante la stanchezza fisica: meglio terminare qualsiasi attività fisica almeno due ore prima di andare a letto per permettere al sistema nervoso di resettarsi.