Perché hai voglia di dolci dopo i pasti?

Una bella fetta di torta, un pasticcino o un semifreddo a fine pasto sono davvero una “coccola” speciale per chiudere la cena o il pranzo. E quando non hai un dessert, ti accontenti di un cioccolatino o di un biscotto rubato dalla scatola. Ti sei mai chiesto se questa abitudine è salutare o se possono esserci conseguenze sulla linea?
Valentina Rorato 14 maggio 2020

Chiudere il pasto con un dolce è un’abitudine molto golosa e anche gratificante. Forse però non è così salutare. Rischi di esagerare con le calorie e con gli zuccheri. La prima cosa importante su cui devi riflettere è quale sia la causa del tuo desiderio di qualcosa di zuccheroso: hai avuto una giornata stressante? Hai il ciclo? Sei a dieta e il tuo unico pensiero fisso è infilarti in bocca un cucchiaino di crema alla nocciola? Sono tutte valide motivazioni, che agiscono sul desiderio e l'istinto di mangiare. Vediamo insieme da cosa dipendono e come combatterle.

Perché desideriamo i dolci dopo i pasti

Il desiderio di dolci dopo i pasti è un fenomeno naturale e abbastanza comune. La spiegazione non è solo “la gola”, anche se resistere a un gelato o a una bella fetta di torta non è sempre facile. In realtà, il tuo corpo ti sta chiedendo dello zucchero perché probabilmente i tuoi livelli di serotonina, ovvero l’ormone della felicità, sono bassi e lo zucchero può aiutare il tuo corpo ad assorbire il triptofano, che a sua volta stimola la produzione di serotonina. Se ti senti giù, mangiare qualcosa di dolce può migliorare il tuo umore. Ti sarà capitato, per esempio, durante il ciclo mestruale?

Un’altra causa può essere la tua dieta, probabilmente troppo ricca di carboidrati. Queste sostanze causano il famigerato picco glicemico, che aumenta la voglia di zuccheri poche ore dopo averli introdotti. Se, invece, la tua alimentazione è troppo povera di grassi potresti anche aver causato il meccanismo, noto come insulino-resistenza. E che cosa provoca? Ostacola il trasporto dello zucchero. E quindi, ecco che ti arriva l’input di consumare una fetta di crostata. Nella maggior parte dei casi, comunque, la voglia di dolce a fine pasto si tratta di un problema culturale, ovvero si è abituati a chiudere il pranzo o la cena così e non si trova una vera e propria gratificazione finché non si è consumato anche il dessert.

Dolci dopo pranzo

Mangiare dolci dopo pranzo potrebbe dipendere dal consumo di un pasto sbilanciato, durante cui hai probabilmente eliminato i carboidrati complessi (pane integrale, cereali, crusca, riso integrale e pasta integrale). La loro presenza nel menu ti fa sentire più soddisfatto dopo un pasto e compensa il basso livello di zucchero nel sangue. Difficilmente avrai voglia di altro zucchero. Fai quindi molta attenzione a consumare quel panino innocuo in pausa pranzo: ti sembra di essere stato leggero, ma potresti aver presto voglia di altro.

Dolci dopo cena

La sera è un momento di stanchezza. Se dunque hai mangiato correttamente, ma ti resta comunque la voglia di dolci dopo cena potrebbe esserci una causa psicologica. Gli zuccheri sono spesso un comfort food e svolgono un’interessante funzione antidepressiva. Fai però attenzione perché difficilmente riuscirai a consumare le calorie in eccesso in questa fase della giornata e potresti avere difficoltà a riposare con alti livelli di glucosio nel sangue.

I dolci dopo i pasti fanno male?

Mangiare dolci alla fine del pasto non è un'abitudine salutare perché, prima di tutto, aumenta l'assunzione complessiva di carboidrati e poi ti espone a un maggior rischio di sovrappeso. Considera che la dose giornaliera di zucchero di cui il tuo corpo ha bisogno è ampiamente soddisfatta dal cibo che mangi. Quindi, mangiare qualcosa in più o mangiare dolci dopo i pasti aumenterà solo il livello di glucosio nel sangue, che a sua volta potrebbe esporti a un maggior rischio di soffrire di molte malattie come diabete, obesità, malattie renali e malattie cardiache

Qual è il momento migliore per mangiare i dolci

I dolci non sono vietati, devono solo essere consumati con moderazione e possibilmente al momento giusto. Prima di tutto potresti iniziare a pensare alla frutta fresca e alla frutta secca come a un dolce, perché danno energia istantanea e prevengono qualsiasi calo di glucosio nel sangue. Quando si possono mangiare? Bisognerebbe evitare i pasti e consumarli come spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio: almeno tre ore prima dei pastiun’ora e mezza dopo il pranzo.

Come ridurre la voglia di dolci

Combattere contro le voglie può essere veramente frustrante. E ci vuole molta forza di volontà oltre alla consapevolezza che la tua salute deve venire prima di ogni oca.  Ecco quindi alcuni consigli per ridurre il desiderio di consumare dolci:

  • Segui una dieta equilibrata preferendo i carboidrati complessi
  • Riposa bene la notte
  • Cerca di sostituire i dolci con la frutta
  • Fai un po’ di sport: l’esercizio fisico può aumentare i livelli di serotonina