Plogging: cos’è e come puoi iniziare a farlo anche tu

Oggi è la Giornata Nazionale dello Sport. Lascia a casa il cardiofrequenzimetro e armati di guanti robusti e sacchetti per la spazzatura. È arrivato il momento di fare plogging, ovvero di fare attività fisica all’aperto (puoi correre o camminare), ripulendo la tua città dai rifiuti abbandonati.
Gaia Cortese 6 aprile 2019

Cos’è il plogging? Un mix tra sport, senso civico e rispetto per l’ambiente. Non poteva che essere un’attività fisica inventata in Svezia, da sempre attenta alle problematiche ambientali: il termine, infatti, è una combinazione tra le parole svedesi “plocka upp” che significa raccogliere e il più noto “jogging”.

Il plogging consiste nel raccogliere i rifiuti abbandonati lungo le strade, sui marciapiedi o nei parchi cittadini mentre si corre (o si cammina). Il fenomeno della corsa che ripulisce le città si è diffuso rapidamente oltre i confini della Svezia, “raccogliendo” adesioni e spirito di buona volontà in molti altri Paesi.

D'altronde, non sorprende che il plogging abbia avuto un riscontro così positivo, in un momento in cui, giustamente, non si fa altro che parlare di cambiamenti climatici o di invasione della plastica; è quindi giusto passare dalle parole ai fatti, e in questo, molti runner, dai principianti ai professionisti, si stanno mettendo di impegno, diventando plogger.

Il plogging più lungo d'Italia

Così, accanto ai fitti calendari di maratone, competizioni e gare, sono sempre più numerosi gli appuntamenti organizzati per fare plogging. Si rinnova per esempio anche per quest’anno l’appuntamento con Keep Clean and Run, il plogging più lungo d’Italia, che copre ben 730 km, dal Monviso al Delta del Po.

Per l’edizione 2019 sarà possibile accompagnare di corsa o in bici il “rifiutologo” nonché divulgatore ambientale Roberto Cavallo e il triatleta Roberto Menicucci, aiutandoli a pulire l’ambiente lungo il percorso di plogging. Sette ultramaratone in sette giorni, dal 4 al 10 maggio, è quindi la nuova sfida di Keep Clean and Run+, evento centrale italiano della campagna europea “Let’s clean Up Europe!”. La corsa Keep Clean and Run+ avrà inizio venerdì 4 maggio 2019 dal Monviso, ossia dalla sorgente del fiume Po, per concludersi una settimana dopo nella località di Pila.

"Plogga" anche tu!

Grazie all’organizzazione Retake Italia, un movimento no-profit di volontari impegnati nella lotta contro il degrado cittadino, sono numerosi gli appuntamenti programmati per ripulire le città dai rifiuti abbandonati. Tra il 25 e il 29 aprile, per esempio, tutta Italia si mobilita per raccogliere il cosiddetto littering.

Sabato 28 aprile si correrà a Milano lungo il Naviglio Grande con ritrovo alle ore 9 del mattino davanti alla chiesa di San Cristoforo; stessa data anche per Palermo con ritrovo alle ore 10 al Parco della Salute. A Roma, invece gli appuntamenti sono addirittura tre: sabato 28 aprile alle ore 10 al Parco degli Acquedotti, domenica 29 aprile alle ore 9 in Via Montanelli e in viale Fattiboni. Ad Agrigento si corre il 29 aprile alle ore 10 partendo dal Porticciolo San Leone, mentre a Napoli si corre sempre domenica 29 con ritrovo alle ore 10 all’Orto Botanico. Tutti gli appuntamenti possono essere consultati sulle pagine facebook dei gruppi locali di Retake Italia.