Quale integratore scegliere in estate se pratichi sport

Potassio. magnesio e vitamine del gruppo B. Sali minerali e vitamine che sono fondamentali non solo per le principali funzioni dell’organismo, ma sopratutto per sostenerti in estate se pratichi attività sportiva.
Gaia Cortese 4 Giugno 2022

Ogni stagione è a sé. Che si tratti di affrontare o l’inverno o l’estate, per assicurarsi di stare in salute e in buona forma fisica, è necessario conoscere ciò di cui ha più bisogno l’organismo in un determinato periodo dell’anno.

Se lo dovessimo spiegare con una proporzione matematica basterebbe dire che la vitamina C sta all’inverno come il magnesio e il potassio stanno all’estate. Se infatti nella stagione più fredda è il sistema immunitario che deve funzionare alla perfezione per difendere l’organismo da virus e batteri, nella stagione estiva deve essere valutato l’impatto che hanno le alte temperature sulle attività quotidiane, soprattutto se ci si allena regolarmente.

Quando alla sudorazione dovuta alla pratica sportiva si aggiungono caldo e afa, la perdita di liquidi porta a un conseguente abbassamento dei livelli di due minerali fondamentali: magnesio e potassio. Oltretutto, quando si suda, si consiglia di bere molta acqua, ma, nonostante i liquidi siano fondamentali per reidratare il corpo, è anche vero che possono diluire in modo eccessivo proprio i sali nell’organismo.

Diventa quindi utile ricorrere a degli integratori specifici, che di norma, per gli sportivi devono essere ricchi di potassio, magnesio e anche di vitamine del gruppo B.

Perché il magnesio?

Il magnesio è un macroelemento che partecipa a molte delle funzioni che avvengono nelle cellule umane, con un ruolo fondamentale nella sintesi delle proteine, nel funzionamento dei muscoli e del nervi, nel controllo della glicemia e della pressione del sangue.

Il magnesio è fondamentale per la produzione di energia e i primi segnali di carenza di questo minerale non a caso sono: spossatezza, mal di testa, capogiri, crampi alle gambe e alterazione della frequenza cardiaca. Insomma, non l’ideale per un soggetto che pratica sport regolarmente.

La dose giornaliera raccomandata di magnesio è 300 mg e una dieta bilanciata è sufficiente per soddisfare il fabbisogno giornaliero, tuttavia se si pratica sport, sarebbe raccomandabile considerare anche degli integratori che contengano questo sale.

Perché il potassio?

Anche il potassio è un macroelemento, ossia un minerale che è presente nell’organismo in quantità elevate, ma a cosa serve? Oltre a partecipare alla contrazione muscolare, inclusa quella del cuore, il potassio contribuisce alla regolazione dell’equilibrio dei fluidi e dei minerali all’interno e all’esterno delle cellule. Non solo. Il potassio mantiene anche la pressione sanguigna nella norma, migliorando le funzioni dell'apparato cardiovascolare.

Secondo quanto riferito da Humanitas il fabbisogno giornaliero di potassio è di 2.320 mg per le donne e 3.016 mg per gli uomini, diversamente i sintomi da carenza potrebbero essere: debolezza muscolare, irregolarità del battito cardiaco, nausea e vomito e sbalzi di umore. Le fonti principali di potassio sono: frutta, verdura e legumi. Nel caso la dieta quotidiana non dovesse coprire questo fabbisogno, valutare un integratore diventa indispensabile, soprattutto se si pratica un’attività sportiva.

Perché le vitamine del gruppo B?

Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per completare o attivare i processi fisiologici dell’organismo. Le vitamine del gruppo B  si trovano in alimenti come il fegato, il tuorlo d'uovo, il latte, i formaggi e la carne, ed è importante conoscere dove trovarle dal momento che  queste vitamine devono per forza essere introdotte attraverso l’alimentazione perché non sono prodotte dall’organismo. Perché sono fondamentali? Perché forniscono l’energia che serve per svolgere le più basilari attività giornaliere, quindi anche le attività sportive.