Ricaricare smartphone in spiaggia con il sole? Si può, con i mini pannelli fotovoltaici per sdraio e ombrelloni

Mini pannelli fotovoltaici da portare con sé oppure da integrare a ombrelloni, lettini, sdraio, tavoli, per poter ricaricare a costo zero e soprattutto a impatto zero il proprio smartphone ma anche il tablet e il computer portatile. Ecco l’esperimento di un team di ricercatori di Parma.
Sara Del Dot 12 agosto 2019

La luce solare è utilizzatissima in tutto il mondo come fonte di energia rinnovabile e alternativa. Viaggiando o anche solo facendo un giro in auto è facile che tu possa notare pannelli fotovoltaici che scintillano lungo le barriere antirumore delle autostrade o sui tetti di case e palazzi. Utilizzata per generare calore o elettricità, l’energia solare potrebbe rappresentare, in un futuro, l’autonomia energetica dei cittadini e dei singoli nuclei familiari, oltre a un vero e proprio sostituto per i combustibili fossili. Ma non è utile solo per grandi impianti.

Pensa a quante volte, magari trovandoti in spiaggia o in piscina, avresti bisogno di ricaricare il telefono o il tablet, o a tutte le volte che rinunci ad ascoltare musica o a fare videochiamate per paura che si esaurisca la batteria. Quanto sarebbe comodo avere un caricatore proprio lì, a portata di mano, in mezzo alla sabbia, sul bagnasciuga, sotto l’ombrellone? E no, non sto parlando della powerbank, che per quanto comoda va comunque caricata prima dell’utilizzo. Mi sto riferendo a un modo per caricare i tuoi dispositivi in luoghi lontani da prese di corrente senza dover fare nulla prima. Semplicemente, portando con te un piccolo pannello fotovoltaico pronto a catturare l’energia solare ovunque tu sia.

È proprio a questo che ha pensato il gruppo di ricerca NewPV del Cnr-Imem, l'Istituto dei materiali per l'elettronica ed il magnetismo del Consiglio nazionale delle ricerche. Creare un sistema di ricarica di piccoli device a impatto zero da poter utilizzare in situazioni come le vacanze o un pomeriggio di relax al sole. Il team di ricercatori ha ideato un sistema di ricarica per smartphone, e-book, tablet o computer portatili integrando piccoli pannelli fotovoltaici a semplici oggetti di arredamento da esterni come tavoli, sedie, lettini e ombrelloni. Questi pannelli sono in grado di ricaricare velocemente fino a 6 smartphone in contemporanea a costo zero, sfruttando esclusivamente l’energia solare senza produrre emissioni di CO2 o consumare energia elettrica.

Il sistema si chiama NewPv-3 e consiste in una serie di moduli fotovoltaici molto piccoli, di massimo 50 o 60 cm quadrati di grandezza per 400 grammi di peso. Ciascuno di loro è collegato a una piccola scatola di 15×15 che funge da stabilizzatore di energia gestendo la potenza anche nel caso in cui la luce solare non sia proprio al massimo. Già dotati di porte Usb a cui collegare i vari device, questi pannelli sono estremamente flessibili e adattabili perfettamente a qualunque tipo di superficie, sia curva, piana o anche verticale.

Al momento il progetto è ancora in una fase sperimentale, infatti sono stati installati tre moduli su ombrelloni e lettini nella piscina Baia Blu del campus universitario di Parma. Tuttavia potrebbe rappresentare un sistema rivoluzionario, dinamico e comodissimo per poter ricaricare facilmente i nostri piccoli elettrodomestici a impatto zero sia ambientale che economico, garantendoci più autonomia nella gestione delle nostre attività quotidiane che, si sa, ormai dipendono quasi esclusivamente da questi piccoli oggetti.

Fonte | Cnr