Una SPA (fai da te) in casa: come fare un bagno turco tra le quattro mura domestiche

Non serve un grande spazio per crearsi un bagno turco in casa. Un lusso facilmente realizzabile se progettato in modo corretto. E se proprio lo spazio non ce l’hai, prova a riprodurre i benefici del bagno turco con in vasca con acqua molto calda, sale marino o bicarbonato.
Gaia Cortese 7 Dicembre 2020

Una mini spa in casa, un bagno turco sempre a disposizione dove poterti rilassare a fine giornata. Un piccolo lusso che potrebbe sembrare complesso da realizzare e che invece non lo è.

In pratica per avere un bagno turco in casa devi avere uno spazio a disposizione dove poter creare un ambiente coibentato in grado di trattenere il vapore al suo interno. Aggiungi un generatore di vapore che possa garantirti una temperatura di 40° celsius e un’umidità relativa del’80%. Inoltre è poi necessario un lavabo, un miscelatore, un sifone e una piletta essenziali per avere un punto dove rinfrescarti con dell'acqua fresca.

Non serve un grande spazio, ma è fondamentale la scelta dei materiali che devono essere molto resistenti all’umidità e al vapore. Di norma i rivestimenti interni di un bagno turco sono piastrelle o mosaici, mentre porte ed eventuali vetrate (il vetro deve essere termico) devono essere a tenuta stagna; il pavimento sarà impermeabilizzato con una piletta di scarico e l’altezza del soffitto non deve superare i 2,20 metri per evitare che ci sia troppa dispersione del calore. Infine il tetto della cabina, meglio se spiovente, dovrebbe favorire il gocciolamento dell’umidità.

Una volta dentro la tua mini spa, strofina la pelle con un po' di sale grosso per fare un leggero scrub e rinfrescandoti di tanto in tanto con acqua fresca. La prima sessione non deve durare più di 20 minuti, esci e fai una doccia fredda. Poi rientra per altri 15 minuti. Terminato il bagno turco, asciugati e riabituati piano piano alla temperatura dell'ambiente esterno.

I benefici del bagno turco sono molteplici: non solo rilassa mente e corpo e fa eliminare le tossine accumulate dall'organismo, ma consente anche una maggiore dilatazione dei vasi sanguigni e di conseguenza un abbassamento della pressione.

In alternativa, fai un bagno detox

Questa è la migliore soluzione, ma se non hai abbastanza spazio in casa, non ti resterà che rilassarti facendo un buon bagno caldo. Fai scorrere acqua calda e chiudi la porta in modo da non far disperdere il vapore nell'ambiente. L'effetto rilassante è assicurato, ma se vuoi anche quello detossinante puoi aggiungere del sale marino o del bicarbonato di sodio.

Nel primo caso, aggiungi all'acqua della vasca 2 tazze di sale marino o di sale rosa dell’Himalaya e 5 gocce del tuo olio essenziale preferito. Rimani immerso 30 minuti circa e trascorso questo tempo, esci ed asciugati senza fare la doccia. Nel secondo caso, sciogli in acqua molto calda 2 tazze di bicarbonato di sodio e rilassati per 30 minuti. Anche in questo caso asciugati senza risciacquarti.