Uovo sodo vegano? Ora esiste! Vediamo com’è fatto

Se preferisci rinunciare agli alimenti di origine animale per una questione etica o ambientale, questo nuovo prodotto è l’alternativa all’uovo sodo che stavi aspettando: ecco ciò che devi sapere.
Sara Polotti 30 Dicembre 2021

Chi sceglie un'alimentazione vegetariana o vegana spesso non lo fa per questioni di gusto, ma per motivi etici e ambientali. Spesso, quindi, scegliere di eliminare dalla propria alimentazione certi cibi di origine animale è sentito come una rinuncia. E tra i gusti più amati universalmente stanno di certo le uova sode: l'uovo bollito è apprezzato da moltissime persone e rinunciarvi è difficile.

La buona notizia è che a quanto pare d'ora in poi chi vorrà assaporare un uovo sodo senza sentirsi in colpa potrà: Migros, un'azienda svizzera di supermercati, ha infatti appena proposto il suo uovo sodo vegano, una novità che può interessare chi ha cambiato o sta pensando di modificare le proprie abitudini alimentari in senso più sostenibile. È probabile che, così come è accaduto per la carne, anche in questo caso seguiranno presto altre aziende che proporranno le loro uova non di origine animale.

L'uovo vegano: com'è fatto

Alla base della ricetta dell'uovo vegano che andrà ad aggiungersi agli altri alimenti vegani e vegetariani della linea V-Love di Migros ci sono le proteine della soia, utilizzate in due masse diverse. I ricercatori, durante la produzione, sono riusciti a replicare l'albume sodo dell'uovo bollito creando un involucro bianco, che a sua volta contiene il tuorlo veg.

Per il resto, l'uovo vegano è composto da acqua, amido di riso, fibra di mais solubile, olio di colza, fosfati di calcio, carragenina, fibre di frumento senza glutine, aromi naturali, gomma di gellano e agar-agar. Per il colore del tuorlo, invece, sono stati usati dei caroteni.

Come si mangia l'uovo veg

Questa alternativa vegetale alle uova di gallina si presenta in tutto e per tutto come un uovo sodo (viene venduto in confezioni da quattro) e può essere gustato esattamente come un uovo bollito: tagliato a metà con un po' di sale, nelle insalate, scavato per farci delle uova mimosa, con la maionese vegetale…

Perché scegliere le uova vegane

Anche chi non segue un'alimentazione vegana spesso soppesa le condizioni degli allevamenti intensivi delle galline, sia a terra sia in gabbia, che al di là delle questioni etiche producono anche molte emissioni inquinanti. Optare per l'uovo vegano significa evitare di acquistare uova provenienti da questi allevamenti, contribuendo così all'abbattimento dei gas serra senza rinunciare al gusto di un uovo bollito.