Voglia di colazione salata? Ecco 5 alimenti da portare in tavola

Una fetta di salmone affunicato, del formaggio fresco, pane e uova strapazzate. Gli alimenti che porti in tavola con una colazione salata sono una fonte di energia importante per affrontare la giornata. Ma c’è di più. Una colazione di questo tipo sazia molto e riduce gli attacchi di fame.
Gaia Cortese 25 giugno 2020

Salsicce, bacon, uova e toast, possibilmente accompagnati da una tazza di the per la tradizionale English breakfast; una fetta di pane con pomodoro e aglio per una colazione iberica; aringhe affumicate, cetrioli e zuppa di avena per insaporire come si deve la tipica colazione islandese. Anche gli americani, per quanto apprezzino i pancake accompagnati dallo sciroppo d’acero, prendono le distanze dalla tradizionale colazione dolce italiana, non rinunciando mai a uova e bacon. Siamo quindi l’unico Paese ad apprezzare il classico cappuccino e brioche? No, ci sono anche i francesi che non rinunciano al croissant e al pain au chocolat, ma è evidente che le colazioni salate vanno per la maggiore (a livello globale).

Gusti a parte, è innegabile che la colazione salata abbia un maggior potente saziante e che consenta di tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Solo questi due aspetti ti fanno capire quanto la colazione salata possa diventare un’alleata per chi si mette a regime dietetico.

Una colazione a base di proteine non solo aiuta a ridurre l’appetito e gli attacchi di fame durante la giornata, ma anche a prevenire una patologia come il diabete. L’unica accortezza per chi sceglie la colazione salata è quella di non eccedere con i grassi e con il sale, in modo da non rischiare malattie a carico del sistema cardiovascolare.

Senza per forza dover cucinare aringhe affumicate o wurstel in tutte le declinazioni possibili, per preparare una colazione moderatamente salata, ci sono alcuni piatti su cui puoi fare totale affidamento.

Ingredienti per una colazione salata

Pancake salati

In primis i pancake, rigorosamente salati. Procurati circa 25 grammi di olio, 125 grammi di farina, 200 ml di latte, un pizzico di sale, 2 uova e un cucchiaino di lievito. In un recipiente aggiungi alla farina, olio, sale e i due tuorli e mescola bene. Unisci il latte tiepido, e a parte, monta gli albumi con un pizzico di sale, per poi aggiungerli al composto. Ai pancake puoi aggiungere gli ingredienti che vuoi: dal formaggio fresco al prosciutto (una fetta e mi raccomando che sia magro).

Uova

Di certo non possono mancare le uova. Preparale come preferisci, strapazzate sono pronte in pochi minuti, per averle alla coque ci vuole più tempo, ancora di più se le vuoi sode.

Ricotta

Se vuoi portare a tavola un latticino fresco e leggero scegli la ricotta, uno tra i prodotti caseari più buoni che ci siano. Accompagnala con della frutta secca, della confettura di fichi o poco miele. In alternativa puoi scegliere anche un formaggio caprino, un primosale o il classico parmigiano reggiano da accompagnare con un pacchetto di crackers o del pane di segale.

Olive

Può sembrare strano portare in tavola delle olive se non si tratta di un aperitivo, ma in una colazione salata trovano facilmente la perfetta collocazione. Le olive, infatti, sono ricche di grassi monoinsaturi, polifenoli e vitamina E, tutte sostanze importanti per contrastare l’azione nociva dei radicali liberi.

Salmone affumicato

Accompagnato da pane di segale e un formaggio fresco, il salmone affumicato è un pezzo forte nella colazione dei Paesi del Nord Europa. Portarlo in tavola è facile, essendo già disponibile a fette nelle confezioni in commercio. Ma sono le sue proprietà che ci convincono a farne un must eat in una colazione salata: è una buona fonte di proteine, di vitamine (A, D e del gruppo B), di sali minerali (fosforo, selenio, ferro, calcio e potassio) e di acidi grassi omega 3, oltre a essere un alimento adatto a chi pratica sport.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.