Yoga: come eseguire correttamente Navasana, la posizione della barca

Se non indicato espressamente, le informazioni riportate in questa pagina sono da intendersi come non riconosciute da uno studio medico-scientifico.
Per eseguire correttamente Navasana, la posizione della barca, devi far lavorare molto i tuoi muscoli addominali, ma i benefici dalla pratica costante di questa asana sono molteplici: non solo rinforza il core e migliora la postura, ma allevia lo stress e migliora la concentrazione.
Gaia Cortese 1 Febbraio 2021

Nello yoga la posizione della barca si chiama Navasana, dove Nava significa "barca" e asana "posizione". La forma che infatti assume il corpo ricorda lo scafo di una barca.

Si tratta di una delle posizioni più conosciute e si adatta a diversi livelli di pratica ma, senza dubbio, la prima volta che ti troverai a eseguirla ti accorgerai di quanto debbano essere forti i tuoi addominali. Vediamo quindi come si esegue.

Navasana, la posizione della barca

Come si fa

Per eseguire la posizione della barca in modo corretto è importante sedersi sugli ischi, ossia sulla parte bassa e posteriore dell'osso iliaco con la schiena dritta. L'obiettivo di questa posizione è di portare le cosce il più vicino possibile agli addominali.

Per cominciare, siediti sul tuo tappetino yoga con la schiena dritta, le ginocchia flesse e i piedi appoggiati a terra. Poi solleva le gambe mantenendole piegate, avvicinando le cosce al tronco e prova a tenere le tibie parallele al suolo. Contemporaneamente alza le braccia e stendile in avanti, in modo che siano parallele al suolo e alle tibie.

Poi stendi le gambe verso l'alto in modo da formare una lettera V con il corpo. Infine, prova a distendere le gambe: si tratta dello step più difficile, sicuramente più faticoso e con ogni probabilità, ci arriverai con la pratica costante. Diversamente, puoi fermarti al passaggio in cui le gambe sono ancora piegate.

Nell’esecuzione dell’asana i piedi possono rimanere puntati o a martella, a seconda delle scuole di pensiero. Assicurati solo di tenere sempre la schiena dritta, attivando soprattutto gli addominali.

Mantieni quindi la posizione dai 6 agli 8 respiri e ripeti almeno tre volte. Esci poi lentamente dalla posizione, appoggiando al pavimento prima le gambe e poi le braccia, il torace e la testa.

Se vuoi seguire un tutorial per eseguire correttamente Navasana, guarda questo video.

Benefici

Questo ti fa capire come la posizione della barca faccia lavorare tanto proprio i muscoli addominali, sviluppando la forza del core e quindi migliorando la postura.

Navasana aiuta anche a tonificare i muscoli delle gambe, rinforza il collo e migliora la capacità di equilibrio. Non solo. Questa posizione yoga aumenta anche la circolazione della ghiandola tiroide, della prostata e dei reni. A livello mentale, Navasana contribuisce ad allontanare ansia e stress e a migliorare la concentrazione.

Controindicazioni

La posizione della barca viene di norma sconsigliata se soffri di ipertensione e di problemi cardiaci; anche se si soffre di asma grave o di alterazioni della colonna vertebrale a livello lombare, è meglio non eseguire questa posizione yoga.