Allenarsi con caldo e afa non è una cattiva idea: possono esserci anche dei vantaggi

Trenta gradi non sono certo motivanti per uscire di casa e fare attività sportiva, ma se consideri i vantaggi di allenarti al caldo, potresti anche cambiare idea.
Gaia Cortese 3 Luglio 2022

Caldo e afa non sono sicuramente le condizioni migliori per praticare dell'attività sportiva. Fare sport quando le temperature sono molto alte, infatti, espone a tutta una serie di disturbi legati al caldo, come la fatica, il rischio di disidratazione e, se ci si dedica all'attività outdoor, si corre anche il rischio di un' insolazione.

Se pratichi sport e il tuo scopo è arrivare a una buona performance, devi sapere cosa succede al tuo organismo quando fa caldo.

Cosa succede all'organismo quando fa caldo

La temperatura corporea è costantemente regolata da due processi dell’organismo: la termogenesi, che regola i processi di produzione di calore nell’organismo umano e la termodispersione, che consiste nella dispersione di calore da parte dell’organismo. Tutto questo "succede" per mantenere quella temperatura ideale del corpo che dovrebbe essere intorno ai 36,5°C.

Se la temperatura esterna è alta, è normale che anche quella dell’organismo aumenti e si inneschino altri tipi di reazione:  aumenta il flusso del sangue come conseguenza di una vasodilatazione di tutti i vasi capillari; per favorire la sudorazione, così che la temperatura corporea si abbassi, i pori della pelle si dilatano; per favorire una maggiore ossigenazione aumentano anche i battiti del cuore. Quando fa caldo all’interno dell’organismo si innescano tutta una serie di reazioni per mantenere  le condizioni vitali più nella norma possibile e, se tutto questo succede in condizioni di riposo, immagina solo cosa succede quando fai sport.

Tuttavia, abbandonare l'attività sportiva proprio in estate quando la motivazione per allenarsi e avere un bell'aspetto fisico è più alta che mai, sarebbe un vero peccato. Salute e forma fisica non possono dipendere dal variare della stagioni e uno stop "estivo" oltretutto comprometterebbe i risultati raggiunti fino ad ora, richiedendoti un maggior sforzo per riprendere l'attività a settembre. Tanto vale non fermarsi, e magari adattare l'attività sportiva alle temperature più alte, riducendo i tempi di attività e distribuendoli negli orari della giornata in cui fa meno caldo, anche perché i benefici del fare sport con il caldo non mancano.

Migliora il VO2max

Quando ti alleni con il caldo migliora il VO2max, ossia il massimo volume di ossigeno consumato per minuto dal tuo corpo (in questo articolo abbiamo spiegato di cosa si tratta). in pratica migliora la capacità dell'organismo di utilizzare in modo più efficiente l'ossigeno, facendoti avvertire meno fatica a parità di sforzo fisico.

Bruci più calorie

Dal momento che l’apparato circolatorio e respiratorio sono impegnati in uno sforzo maggiore, c’è un maggiore dispendio calorico che tradotto significa: "Stai bruciando più calorie!". Certo, ad essere bruciati sono più gli zuccheri che i grassi, ma con un’attività sportiva regolare e intensa, in termini di dimagrimento, si possono raggiungere ottimi risultati.

Diminuisce la fase di riscaldamento

Quando fa caldo puoi dedicare meno tempo alla fase di riscaldamento, che spesso è la più noiosa. Dal momento che la temperatura muscolare e la temperatura centrale dell’organismo tendono già ad aumentare per il caldo, sarà infatti sufficiente dedicare del tempo al riscaldamento specifico dei muscoli più coinvolti nella tua attività fisica.

Meno traumi e infortuni

In estate si rischiano anche meno traumi e infortuni perché il caldo esterno contribuisce a rendere il liquido sinoviale più fluido; in questo modo le cartilagini articolari vengono lubrificate meglio consentendo un’escursione articolare migliore.

Aumenta anche la flessibilità del corpo perché il caldo, rendendo più estensibile il tessuto connettivo presente nella muscolatura, fa si che ci siano meno resistenze nello scorrimento delle fibre muscolari. Grazie a questi meccanismi  la risposta neuromuscolare diventa più rapida e la coordinazione dei movimenti ne ha un netto vantaggio.

Migliora l’umore

A prescindere dalla stagione, fare sport porta sempre dei benefici anche all'umore, grazie alla produzione di endorfine, ossia quelle sostanze chimiche prodotte dal cervello che aiutano a combattere lo stress rendendoti più gratificato e felice subito dopo aver fatto sport. Una ragione più che valida per non smettere mai di allenarsi.