Come dormire bene? Prova la posizione a pancia in su, ma con qualche accorgimento

Se dormi sul fianco, a pancia in giù o a stella di mare potresti svegliarti con qualche doloretto alla schiena o con il torcicollo. La posizione giusta per dormire bene esiste e ti permette di alzarti dal letto di buon umore e carico di energia, quasi come se avessi vinto alla lotteria.
Gaia Cortese 31 marzo 2019

Dormire bene è come vincere alla lotteria. Sembra un paragone al limite della follia, ma è quanto sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Sleep. Secondo i ricercatori della University of Warwick, una notte di buon riposo darebbe una carica di energia e una spinta all’umore pari a una vincita alla lotteria.

I ricercatori hanno seguito oltre trentamila inglesi nell'arco di quattro anni, studiando le loro abitudini. Ben presto si accorti che chi aveva un buon sonno, otteneva anche migliori risultati nei vari test previsti nell’ambito dello studio volti a misurare il livello di salute fisica ed emozionale. In questi quattro anni, i benefici sull'umore potevano essere comparati a quelli ottenuti da chi aveva vinto alla lotteria una somma intorno alle 120mila sterline. Quest'ultimi, grazie alla vittoria, avevano evidenziato un miglioramento dell'umore a lungo termine: lo stesso provato da chi riusciva a riposare (bene) le ore necessarie. Secondo Nicole Tang, autrice dello studio, le conclusioni della ricerca evidenziano come qualità e quantità del sonno siano importanti per il benessere e la salute dell’uomo.

Per dormire e riposare bene è fondamentale la posizione che si assume durante il sonno. Svegliarti infatti con un fastidioso torcicollo o con il mal di schiena per una posizione scorretta assunta di notte, non solo ti farà svegliare di malumore, ma avrà inevitabilmente ripercussioni sul tuo stato di salute e sulla tua giornata.

La posizione giusta per dormire bene

Esiste una posizione ideale per assicurarsi un buon sonno? Sì, a pancia in su con le braccia lungo i fianchi, ma con qualche accorgimento. Con questa posizione puoi evitare i più comuni dolori alla schiena, sempre che tu metta sotto le ginocchia un sostegno, come un cuscino, che aiuterà la colonna a mantenere la sua curva nella parte bassa della schiena. Per avere maggior sostegno, puoi anche provare a mettere un asciugamano arrotolato sotto la vita.

Se dormi a pancia in giù

Se dormi in posizione prona, potrebbe risentirne il tuo collo, perché inevitabilmente questa posizione ti porta a girare la testa da un lato o dall’altro. Non solo. A soffrire questa posizione è anche la colonna vertebrale, tanto per cambiare. Per ristabilire un allineamento più corretto, prova a mettere un piccolo cuscino sotto la pancia e l’inguine; se con questo cambiamento, provassi poi dolore nella parte superiore della schiena, dormi senza il cuscino sotto la testa.

Se dormi a stella di mare

Se dormi sulla schiena con le braccia sopra la testa, potresti svegliarti con un dolore alle spalle, questo perché in questa posizione si genera una pressione sui nervi della parte superiore della schiena. Meglio cambiare posizione.

Se dormi sul fianco con le braccia aperte in avanti

Dolori alle spalle, alle braccia e alla vita. Non sorprenderti. Se dormi in questa posizione ne risente addirittura il flusso di sangue, e questo porta a una pressione sui nervi. Se dormi poi sul lato destro, a questi disturbi potrebbe aggiungersi anche il bruciore allo stomaco, a causa di una possibile stimolazione del reflusso gastroesofageo. Cerca almeno di abituarti a dormire sul fianco sinistro, tenendo le braccia lungo il corpo. Così facendo mantieni la curva naturale della colonna vertebrale e riduci il dolore a collo e vita.

Se dormi in posizione fetale

È una delle posizioni più frequenti, ma non è molto salutare a causa dell’assenza totale di supporto sia al collo sia alla colonna vertebrale, oltre a non permettere una corretta respirazione. Prova allora a mettere un piccolo cuscino tra le ginocchia, cerca di non allungare le braccia verso l’esterno e di non fare pressione su spalle e braccia.