Dormire con il proprio animale domestico aiuta bambini e ragazzi a riposare meglio

Lo ha dimostrato uno studio canadese, secondo il quale cani e gatti aiuterebbero i più giovani a rilassarsi e ad addormentarsi con più tranquillità, diventando per loro una presenza confortante anche durante periodi difficili.
Giulia Dallagiovanna 24 Agosto 2021

Tuo figlio fatica ad addormentarsi e quando arriva l'ora di andare a letto sembra proprio non volerne sapere. Al contrario di quello che hai sempre pensato, concedergli di coricarsi assieme al vostro gatto o al vostro cane potrebbe aiutarlo a dormire meglio. E quindi favorire anche la pace nel resto della casa. Starai già pensando alle possibili malattie che un animale può trasmettere a un bambino, oppure a tutti i peli che ritroverai nelle lenzuola il mattino dopo. Tieni presente, però, che questo consiglio arriva direttamente dalla scienza. Si tratta infatti di uno studio della Concordia University di Montreal, in Canada, pubblicato su Sleep Health.

Per la verità, i ricercatori si sono concentrati più che altro su adolescenti tra gli 11 e i 17 anni. Hanno preso in esame 188 ragazzi e i loro genitori, chiedendogli di rispondere ad alcune domande. Non solo, per i successivi 15 giorni i partecipanti hanno indossato un dispositivo da polso che monitora la qualità del sonno e tenuto allo stesso tempo un diario del sonno. Su quest'ultimo hanno dovuto registrare: le ore effettive di sonno notturno, quanto tempo impiegavano la mattina dopo per alzarsi, raccontare la qualità del loro sonno e il numero dei risvegli notturni.

Per quanto riguarda il rapporto con gli animali domestici, il 65% di loro hanno raccontato di non dormire mai con un amico a quattro zampe, il 17% ha spiegato di farlo a volte mentre il 18% ha dichiarato che fosse proprio una sua abitudine.

Il 18% dei ragazzi che dormiva spesso con il proprio animale ha mostrato una qualità del sonno migliore

Incrociando i dati, è emerso come proprio quest'ultimo gruppo avesse dimostrato di avere una qualità del sonno migliore. Probabilmente perché la presenza del proprio animale è confortante e favorire il rilassamento, nonostante tutti i possibili problemi o i motivi di irrequietezza che possono insorgere già a quell'età. Pensiamo a un brutto clima a scuola, la tensione per interrogazioni e verifiche, litigi con amici o con il proprio ragazzo o ragazza.

Ma anche i più piccoli possono avere i loro pensieri. L'ansia da separazione, ad esempio, che sperimentano nei confronti dei genitori quando questi vanno a dormire, può essere uno stato d'animo che gli rende difficile addormentarsi. Avere un amico accanto potrebbe aiutare a farli sentire più tranquilli e al sicuro.

Fonte| "The curious incident of the dog in the nighttime: The effects of pet-human co-sleeping and bedsharing on sleep dimensions of children and adolescents" pubblicato su Sleep Health il 30 aprile 2021