I benefici del mare per il tuo corpo e la tua mente

Ti senti meglio quando vai al mare? Non è solo dovuto al fatto che sei in vacanza e puoi staccare la spina per un po’. Questo luogo può davvero avere dei benefici su stress, livello di concentrazione, radicali liberi e molto altro.
Dott.ssa Samanta Travini Psicologa Psicoterapeuta
12 Agosto 2022 * ultima modifica il 13/08/2022

Se siete abbastanza fortunati da vivere sulla costa o se di solito trascorrete l’estate in un ambiente costiero, avrete di certo notato un cambiamento nel vostro umore quando vi avvicinate al mare. Forse lo attribuite alla vacanza, eppure la questione va oltre. La vicinanza al mare offre diversi benefici sulla mente.

Quando ci troviamo in prossimità della costa ci sentiamo sereni, felici e al sicuro; dormiamo meglio e la vita sembra muoversi a un ritmo diverso.

Non è frutto dell’immaginazione, il mare ha davvero un impatto sulla salute fisica e psicologica e trascorrere del tempo vicino a esso è uno dei regali più belli che possiamo farci.

Da un punto di vista “fisico”, i minerali naturalmente presenti nell’atmosfera salmastra riducono lo stress; gli ioni negativi, abbondanti nell’aria marina, combattono i radicali liberi, aumentano la concentrazione e diminuiscono lo stato di allerta. Il sale nell’acqua preserva i livelli di melatonina, triptamina e serotonina del cervello e questo incrementa il senso di benessere generale; il rumore delle onde entra in risonanza con le onde cerebrali e induce uno stato di rilassamento. Quando ci si immerge nel mare e si lascia che sia la forza dell’acqua a sostenere il peso del corpo, al cervello arriva sangue più ossigenato: dopo si è più attenti, attivi.

Anche la temperatura dell’acqua svolge un ruolo fondamentale. Secondo Connie Hernandez e Marcel Hernandez del Pacific Naturopathic, in California, “in primavera e autunno, l’acqua che è fresca, fornisce un trattamento lenitivo per i nervi; nei mesi estivi, invece, essendo più ‘calda' facilita il rilassamento dei muscoli”.

Già così non è poco ma ci sono anche effetti positivi strettamente psicologici.

Il suono delle onde è decisamente la prima cosa a venirci in mente quando pensiamo all’acqua. E non è un caso: il mare è rilassante proprio perché le onde e il loro suono ritmico sembrano cullarci e portarci in un’altra dimensione. A tutti piace sentire suoni delicati e di sottofondo, essi infatti stimolano la concentrazione a aumentano la sensazione di pace interiore.

Secondo la psicologia del colore, ogni tonalità generare determinati stati psicologici ed emotivi nell’essere umano. In particolare, il colore blu infonde calma e relax e dà un senso di sicurezza. Guardare il mare è l’ideale per ridurre la rabbia o l’ansia.

Il profumo inebriante del mare è connesso a una serie di momenti felici della nostra infanzia e oltre a questo ci risveglia il buon umore. La salsedine poi ci rende energici, ci fa sentire vivi e di conseguenza ci invoglia a muoverci. Il suo odore è infatti frizzante e ci dà istantaneamente la carica.

Spesso il mare è il posto in cui andavamo da bambini, quindi con la nostra famiglia e con i nostri vecchi amici. Questo risveglia in noi una serie di emozioni uniche: la nostalgia di ciò che è stato, l’allegria del ricordo piacevole da rievocare, la voglia di divertimento e la dolce sensazione che si ha quando si frequenta un luogo che appartiene alla nostra infanzia.

Gli esseri umani sono animali e il semplice fatto di entrare in contatto con la natura innesca o produce cambiamenti nel corpo e nella mente.

La fauna marina ci sorprende e ci affascina facendoci tornare bambini, così come l’entroterra: lo troviamo entusiasmante perché è ben diverso dalla città che siamo abituati a vedere. Passeggiare in riva al mare, all’ombra di alberi o sulla scogliera risveglia in noi tanti ricordi. Ci rilassa e ci emoziona ogni volta, soprattutto se generalmente abitiamo in grandi città.

Ultima ma non meno importante: la calma che ci trasmette il luogo stesso. Ossia il fatto di poter staccare la spina per un po’, di godersi in solitudine un momento di pace. Oppure di essere con le persone che amiamo, poterci divertire in un posto solo nostro ci fa sentire speciali e soprattutto rilassati, non scontato di questi tempi.

Il mare insomma è un potentissimo rilassante naturale.

Laureata in psicologia clinica dello sviluppo e neuropsicologia, si occupa di sostegno psicologico per individui, coppie e famiglie con particolare attenzione altro…