Il sonno? Si può allenare! Ecco 3 esercizi di rilassamento da conoscere

Se non bastano le tisane rilassanti, la musica e l’atmosfera da meditazione, per facilitare il sonno, puoi eseguire dei veri e propri esercizi di rilassamento. Impara a respirare correttamente, concentrati sul tuo corpo e sarà più facile scaricare stress e tensioni.
Gaia Cortese 22 Gennaio 2021

Si parla tanto di esercizi dedicati al risveglio muscolare per caricarsi di energia e affrontare al meglio la giornata. Ma se l'obiettivo fosse invece quello di rilassarsi, allontanare lo stress e abbandonarsi a un sano e rigenerante riposo notturno? Anche in questo caso, alcuni esercizi possono aiutarti.

I cosiddetti esercizi di rilassamento dovrebbero essere ripetuti ogni sera prima di coricarsi a letto. Sono semplici esercizi di respirazione, o esercizi presi in prestito dallo stretching o dallo yoga, con una caratteristica in comune: possono aiutarti a rilassarti.

Questi esercizi, infatti, contribuiscono a sbloccare eventuali contratture all'altezza del collo, delle spalle o della zona lombare, vale a dire i principali punti in cui la tensione si accumula nel corso della giornata, soprattutto se fai una vita sedentaria, tipicamente da ufficio.

I 3 esercizi per favorire il sonno

Favorisci la respirazione

Come prima cosa, prova a rilassarti attraverso una corretta respirazione. Siediti sul letto con un grosso cuscino dietro la schiena. Le gambe devono essere piegate e leggermente divaricate, mentre le mani devono essere appoggiate sul letto ai lati del busto. Lentamente piega i gomiti e sdraiati sul cuscino. Rilassa le spalle e apri le braccia su entrambi i lati.

Nell'eseguire l'esercizio concentrati sul respiro. Il petto si apre e si solleva, mentre la colonna vertebrale abbandona ogni tensione. Ripeti per almeno 8 respiri completi.

Fai il Body Scan

Anche l'esercizio del Body Scan è un ottimo metodo per rilassarsi sul letto. Mettiti in una posizione comoda, anche sdraiato va benissimo.

Quello che devi fare è eseguire una sorta di scansione del tuo corpo, cercando di avvertire come si sente, vale a dire le sensazioni che ti trasmette. Di solito, la scansione del corpo inizia dalla testa per arrivare fino alle dita dei piedi, o viceversa. Nel momento in cui noti una parte del corpo in cui c'è tensione, porta il tuo respiro esattamente in quel punto e prova a capire se riesci a percepire la tensione che se ne va via e la parte del corpo che si rilassa.

Può succedere che tu ti distragga, nessun problema: riporta la tua attenzione sulla sensazione che ti manda il tuo corpo, porta lì il respiro e continua la tua "scansione".

Scarica lo stress

Infine, ecco un altro esercizio di rilassamento per la schiena che può aiutarti a “scaricare” la zona lombare. Mettiti sdraiato sul letto con le mani distese lungo il corpo, le ginocchia lievemente flesse e i piedi ben appoggiati per terra. Raccogli le ginocchia portandole verso il petto, aiutandoti con le braccia, in un “abbraccio” delle gambe. Prova ad avvicinarle il più possibile alla parte alta del tronco. Dovresti immediatamente avvertire un beneficio nella zona lombare.

Mantieni questa posizione almeno 30 secondi e poi rilascia le gambe. Ripeti l’esercizio per 10 volte.