Mindfulness da fare a casa: ecco alcuni esercizi che coinvolgeranno tutti i tuoi sensi

Attraverso il gusto, il tatto, l’olfatto, la vista e l’ascolto puoi mettere in pratica diversi esercizi di mindfulness. Niente di complicato, ti basterà esercitare la tua consapevolezza in molti gesti che appartengono alla tua quotidianità.
Gaia Cortese 10 aprile 2020

Quante volte ti sei soffermato a sentire il prufumo del pane appena sfornato mentre cammini nelle vicinanze di un panificio? Quante volte ti sei fermato ad osservare come è fatto un fiore visto da vicino? Nell'arco della giornata i tuoi cinque sensi sono sempre attivi, allertati, ma inconsapevolmente ci fai poco caso. Ecco allora alcuni esercizi per praticare quella consapevolezza, principio base della pratica della mindfulness. È più semplice di quello che puoi credere.

Come esercitare la vista

Scegli un oggetto naturale che si trova nell’ambiente che ti circonda e concentrati a guardarlo per almeno un minuto. Potrebbe un fiore o un insetto. Non fare nulla, se non osservare ciò che stai guardando. Prova a rilassarti e a trovare pace per tutto il tempo che te lo permette la tua concentrazione. Osserva l’oggetto come se lo vedessi per la prima volta. Esplora, sempre con la vista, ogni aspetto della sua forma e dei suoi colori. Questo esercizio di mindfulness è semplice, ma molto potente. È pensato per insegnarti a connetterti con la bellezza dell’ambiente naturale che, nella maggior parte delle situazioni, ci perdiamo a causa del poco tempo che abbiamo a disposizione.

Come esercitare l’ascolto

Sai cosa significa "aprire le orecchie" senza giudizio? Significa ascoltare con consapevolezza, senza preconcetti, senza farti influenzare dalle tue esperienze passate.

Scegli quindi una canzone per te nuova, che non hai mai ascoltato. Cerca nella tua libreria musicale, sicuramente ti sarà capitato di acquistare un album, senza aver ascoltato tutte le canzoni. Scegline quindi una, indossa le cuffie e chiudi gli occhi. Cerca di non giudicare la musica nel genere, nel titolo o nel nome dell’artista prima che la canzone sia iniziata. Per tutta la durata della canzone, anche se la musica non è di tuo gradimento, prova a goderti con consapevolezza ritmo, musica e parole. Questo esercizio mindfulness può aiutarti a eliminare ogni forma di giudizio, ad approcciarti a qualcosa di nuovo senza pregiudizi e a sperimentare nuove sensazioni.

Come esercitare l’olfatto

Quanti odori e profumi hai occasione di sentire quando ti trovi per strada? Nella maggior parte dei casi però stai correndo per andare in ufficio o per ultimare le tue commissioni e ci fai poco caso. Quando ti capita, dovresti provare a fermarti e a  prenderti un po’ di tempo per apprezzare quel profumo. Ad ogni modo, questo esercizio mindfulness è facile da mettere in pratica soprattutto in casa, mentre sei ai fornelli o nel momento in cui sforni una torta o dei biscotti appena fatti. È un esercizio che può facilmente coinvolgere altri membri della famiglia, soprattutto i bambini, ed è pensato per coltivare una maggiore consapevolezza e per apprezzare le semplici attività quotidiane.

Come esercitare il gusto

Come hai praticato mindfulness con l'olfatto, puoi farlo anche con il senso del gusto. Un esercizio molto utile può essere quello dell'uva. Preparati a masticare un acino d’uva, facendo attenzione a come e dove si colloca prima di essere masticato. Poi, molto consapevolmente, dai un morso e nota cosa succede subito dopo, facendo esperienza del gusto provato, mentre continui a masticarlo. Nota le sensazioni generate all'interno della tua bocca, dal gusto alla consistenza dell’acino e osservane, momento per momento, le eventuali variazioni. Infine, dopo aver ingoiato l'acino, prova a percepire le sensazioni del corpo al termine di questo esercizio di consapevolezza nel mangiare.

Come esercitare il tatto

Per avere consapevolezza del senso del tatto ci sono diversi esercizi di mindfulness. Puoi esercitarti prendendoti un po' di tempo e concentrandoti su un oggetto, una pianta o un frutto, ma anche pensando a tutte quelle azioni quotidiane che riempiono la tua giornata. Tutte quelle azioni che consideri scontate, come aprire una porta per esempio. Nel momento in cui tocchi la maniglia per aprire la porta, dovresti permettere a te stesso di essere completamente consapevole di dove sei, come ti senti e cosa stai facendo. Allo stesso modo, puoi esercitarti ogni mattina nel momento in cui accendi il tuo computer per iniziare a lavorare: prova a prenderti un momento per apprezzare le tue mani, il movimento che fanno per consentirti ogni azione e le sensazioni delle tue dita sulla tastiera.