Pianta oltre 1 milione di alberi in 6 anni: la missione di Antoine

A 23 anni ha piantato più di 23 mila alberi in un solo giorno, conquistando il Guinness dei primati per il maggior numero di alberi piantati da una persona in 24 ore. Questa è la storia di Antoine Moses, un ragazzo che sta attraversando il Canada in lungo e in largo con lo scopo di riforestare le zone deserte e le aree incendiate del Paese.
Video Storie 31 Agosto 2022

A 23 anni ha piantato più di 23 mila alberi in un solo giorno, quasi mille all’ora, conquistando il Guinness dei primati per il maggior numero di alberi piantati da una persona in 24 ore. Il protagonista di questo eccezionale record è Antoine Moses, un ragazzo che vive nel Quebec, in Canada, e che ha intrapreso questa missione quando aveva 17 anni. In soli sei anni di attività, ha seminato 1,3 milioni di alberi in tutto il Canada e adesso attraversa il paese in lungo e in largo per riforestare zone deserte o aree incendiate. Per raggiungere il Guinness dei primati, Antoine si è recato in Alberta, nel nord del Canada, accompagnato da un team che lo ha seguito per tutte le 24 ore in cui è stato impegnato nella sua impresa: «È stato soddisfacente, sono rimasto sorpreso di quanto sia stato bravo e di quanto sia andata bene, ma non ci sarei mai riuscito senza l'aiuto del mio team. Sono stati con me tutto il tempo, mi passavano sempre l’acqua da bere, perché io neanche ci pensavo. Pensavo solo a piantare. Non pensavo a nient’altro, il mio corpo a un certo punto si muoveva da solo. E alla fine è diventato un po’ come meditare» – racconta il ragazzo dei record. Quello che era nato come un hobby, adesso è diventato per Antoine un lavoro a tempo pieno. Su TikTok condivide con i suoi followers quanti alberi riesce a piantare ogni giorno, specifica anche quanti chilometri di terreno riesce a ripopolare con la semina e risponde alle domande dei più curiosi sulla sua attività.

La riforestazione è importante perché aiuta a ripristinare zone boschive che vengono distrutte dall’uomo o da eventi naturali estremi, come gli incendi causati dall’aumento delle temperature. Basti pensare che in Brasile, il paese che ospita la più grande fetta di foresta primaria al mondo, secondo l’Istituto nazionale di ricerche spaziali sono stati abbattuti 13.235 km quadrati di alberi: una superficie pari a tutta la Campania! Piantare alberi è anche uno dei modi per mitigare gli effetti della crisi climatica. Gli alberi, infatti, per crescere immagazzinano anidride carbonica mentre rilasciano ossigeno nell’atmosfera e anche se la riforestazione è importante per la nostra salute e quella del pianeta molti scienziati tengono a precisare che non può risolvere tutti i danni provocati negli ultimi 150 anni e non servirà a superare le sfide imposte dalla crisi climatica se non verrà accompagnato da scelte politiche lungimiranti. Ma ragazzi come Antoine, che si impegnano ogni giorno nel loro piccolo a fare qualcosa di buono per l’ambiente rappresentano un simbolo per infondere consapevolezza e stimolare il cambiamento, insegnando che le azioni di ognuno di noi, insieme, possono fare la differenza.