Tonifica, riabilita e fa anche dimagrire: cos’è e a cosa serve la palla medica

Il primo a utilizzarlo deve essere stato Ippocrate. dopo duemila anni, la palla medica viene ancora utilizzata in palestra, a casa e in fisioterapia per la riabilitazione.
Gaia Cortese 14 Novembre 2021

Una sfera di pelle cucita grossolanamente e riempita di sabbia. La prima palla medica doveva avere questo aspetto. anzi. Sembra che già Ippocrate la utilizzasse circa duemila anni fa riempiendo dei sacchetti di pelle animale con la sabbia allo scopo di aiutare a guarire i suoi pazienti dagli infortuni,

Oggi la palla medica può ancora essere realizzata in pelle, ma è forse più facile trovarla in gomma, in vinile o in poliuretano e non di rado con maniglie per facilitare la presa. Di norma il peso della palla medica parte da 1 kg per arrivare a pesi maggiori, ma quello che conta è che permette di allenarsi in modo graduale partendo da una palla medica di piccole dimensioni a una più grande.

Esistono diverse tipologie di palle mediche. Di norma le palle mediche più piccole sono usate in sostituzione di pesi e manubri, mentre le palle mediche medie (chiamate anche "slam ball") possono essere usate per tutti quegli esercizi che prevedono i lanci della palla. Le palle mediche grandi, chiamate anche "wall ball", sono sfere ricoperte da uno strato di gommapiuma o di ecopelle molto resistente, in grado di rimbalzare e solitamente impiegate per lanci e prese.

Se dovessi notare una palla medica dotata di un foro centrale in cui è inserita una corda, si tratta di una tornado ball, utilizzata per allenare e rinforzare il core nelle arti marziali, ma anche come allenamento funzionale in altri sport come per esempio il tennis.

Cos'è e a cosa serve la palla medica

Cos'è

La palla medica è uno strumento utilizzato per allenarsi e, nello specifico, per aumentare la forza muscolare. Viene tuttavia utilizzata molto nell'ambito della fisioterapia per aiutare il paziente a riacquistare la forza muscolare.

Perché si chiama “medica”? Viene tramandato, ma forse è più una leggenda, che in occasione di un torneo che si stava svolgendo a Firenze, questo tipo di palla, inventata da un componente della famiglia De Medici, fece la sua prima comparsa e da essere la palla medicea divenne presto palla medica. Tuttavia è più probabile pensare che questa palla, essendo utilizzata nella riabilitazione motoria e muscolare, prenda giustamente il nome di "medica".

A cosa serve

La palle medica quindi aiuta ad allenare i muscoli di tutto il corpo e permette anche di allenare l’equilibrio. Rispetto ai manubri, la palla medica è anche più pratica da utilizzare e mantiene comunque il carico di peso alto.

Non solo. La palla medica è anche molto utilizzata per eseguire esercizi isometrici, in cui si mantiene una determinata posizione per alcuni secondi, facendo lavorare le fasce muscolari interessate un po' di più: immagina, per esempio, come puoi aumentare lo sforzo nel fermarti nella posizione dello squat con una palla medica tra le mani. Il peso della palla fa lavorare di più, richiede più energia e pertanto può essere un aiuto in più se l’obiettivo è quello di dimagrire.

Esercizi

Gli esercizi che si possono fare con la palla medica sono essenzialmente esercizi a corpo libero in cui viene aumentato lo sforzo tenendo in mano, con le braccia, tra le ginocchia o le caviglie, la palla medica. Se per esempio vuoi tonificare la parte superiore del corpo, vale a dire braccia, spalle e tronco, ti basterà reggere la palla medica con le braccia distese davanti a te, ed eseguire una serie di ripetizioni. Se vuoi aumentare lo sforzo, eseguendo degli squat, vai ad allenare anche i muscoli quadricipiti e i glutei. Anche gli affondi eseguiti con la palla medica in mano sono degli ottimi esercizi da fare per rinforzare gambe, glutei e addominali. Se infine vuoi allenare tutto il corpo e anche il tuo equilibrio, prova a eseguire un plank, appoggiandoti con le mani sulla palla medica.