10 rimedi naturale contro la stanchezza autunnale

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Fai fatica a svegliarti, la mattina è un susseguirsi di sbadigli e potrebbe mancarti anche la voglia di fare sport o vedere gli amici. Sono solo alcuni dei sintomi del mal d’autunno, che puoi però sconfiggere aiutando il tuo corpo con dei rimedi naturali energizzanti e regolatori del ciclo del sonno.
Valentina Rorato 25 Settembre 2021

La stanchezza autunnale può assorbire tutte le tue energie. Per fortuna è transitoria, spesso associata a uno stato leggermente depressivo, ma devi aiutarti e sostenerti per ritrovare la forza. Che cosa puoi fare? Potresti curare la tua alimentazione, evitando gli zuccheri raffinati a favore dei carboidrati integrali, fare un po’ di sport e cercare di avere una routine che ti permetta di andare a letto sempre alla stessa ora. E poi usa questi rimedi naturali per sconfiggere il cosiddetto "mal d'autunno".

Coenzima Q10

Le persone con stanchezza autunnale potrebbero non produrre abbastanza adenosina trifosfato. Il coenzima Q10 aiuta il tuo corpo a produrne di più. È anche un antiossidante, quindi può aumentare le difese immunitarie e alleviare i dolori muscolari.

Estratto di liquirizia

Se la tua stanchezza è legata a una pressione sanguigna bassa, puoi usare l’estratto di liquirizia. L'erba contiene un composto antinfiammatorio che aumenta i livelli di sodio nel sangue, che di solito porta ad un aumento della pressione sanguigna.

Eleuterococco

L’eleuterococco stimola la mente e il corpo. È di grande aiuto quando ti senti stanco in quanto favorisce i processi mnemonici e cognitivi. In caso di raffreddore aiuterà il sistema immunitario insieme agli adattogeni e immunostimolanti tulsi (basilico santo) e codonopsis.

Maca o Lepidium meyenii

La Maca è coltivata in Perù e può raggiungere i 4.000 metri di altezza; ha proprietà rinvigorenti ed energizzanti e aumenta la capacità di sopportare stress e fatica.

Rodiola

La rodiola è un ottimo adattogeno che stimola la circolazione cerebrale, riduce lo stress e contrasta l'azione dei radicali liberi. È particolarmente indicato in caso di perdita di concentrazione e di memoria ed è consigliato a chi fa molta attività fisica. È ancora più efficace se abbinato a fiori australiani come  fucsia bush, isopogon, paw paw, jacaranda e drosera.

Ginseng siberiano

Il ginseng, considerato un'erba "tonica", può aiutare con la fatica, soprattutto se è lieve. E pare sia utile anche contro la possibile tristezza da cambio di stagione.

Ginkgo

Il Ginko può migliorare la concentrazione e la vigilanza. Poiché è un antiossidante, può anche essere utile per proteggere i muscoli in caso di affaticamento, se hai da poco ripreso a fare sport.

Acidi grassi essenziali

Aumentare l’apporto di acidi grassi essenziali nella tua dieta è importante per ridurre l'infiammazione e rafforzare l'immunità.

Valeriana

Assunta un'ora prima di andare a letto, la valeriana ti aiuta a dormire bene la notte. Puoi provare con qualche tisana e impostare una sorta di rito della buon riposo.

Melatonina

Per aiutarti a dormire la notte e soprattutto ad addormentarti rapidamente, puoi provare la melatonina un'ora prima di andare a letto al posto o in aggiunta alla valeriana. Migliora i cicli sonno-veglia e i livelli di energia, soprattutto se fai un lavoro basato sui turni.