Addormentarsi velocemente: i modi migliori per prendere sonno

Vuoi addormentarti velocemente una volta che ti corichi a letto? Smetti di contare le pecorelle e prova uno di questi 7 metodi per prendere sonno facilmente. Dall’essenza di lavanda al metodo dei Marines, trova quello più appropriato per te (sei anche giustificato nel caso volessi indossare i calzettoni sotto le lenzuola).
Gaia Cortese 2 luglio 2020

Addormentarsi subito? Per fortuna non esiste solo il metodo di contare le pecorelle. Il problema è diffuso su larga scala e proprio per questo, sono sempre di più le strategie e i trucchi per prendere sonno velocemente, anche se dovessi svegliarti in piena notte.

Nella maggior parte dei casi i motivi per cui non si riesce a prendere sonno sono l'ansia, lo stress e le preoccupazioni. Agitarsi ulteriormente perchè non riesci a dormire vorrebbe dire solo peggiorare la situazione. Oltre a provare ad assumere una tisana rilassante e a coricarti per esempio semrpe allo stesso orario, prova uno di questi metodi e con ogni probabilità risolverai il tuo problema.

Acqua fredda sul viso

Solitamente si consiglia di sciacquarsi la faccia con dell’acqua fredda per svegliarsi. Invece è un ottimo rimedio per prendere sonno subito. L’effetto è quello del "mammifero in apnea", perché l’acqua fredda avrebbe la capacità di abbassare il battito cardiaco e la pressione del sangue, oltre che quella di resettare in qualche modo le attività del sistema nervoso. E tutto questo porta inevitabilmente ad una sorprendente calma che gradualmente ti condurrà tra le braccia di Morfeo.

Il metodo 4-7-8

Vuoi addormentarti in meno di 60 secondi? Usa questa tecnica di respirazione. Metti la punta della lingua contro l’area compresa tra gli incisivi superiori e tienila lì, teoricamente finché non ti addormenti visto che il metodo assicurerebbe di prendere sonno in meno di un minuto! Espira con la bocca producendo un suono simile a un fruscio. Chiudi la bocca e butta fuori l’aria con il naso contando fino a 4. Trattieni il respiro per 7 secondi ed espira con la bocca contando fino a 8. Tutto questo andrebbe ripetuto per tre volte.

Mettiti i calzini

Di sicuro a letto non sono molto sexy, ma i calzettoni sotto le lenzuola aiuterebbero a prendere sonno. Dormire con le calze offre vari benefici, tra questi, l’effetto di farti addormentare subito. Hai in mente quando ti corichi nel letto e inizi ad avere freddo proprio ai piedi? Per l’effetto della termoregolazione, la temperatura del corpo si abbassa per l’inattività notturna, ma il freddo alle estremità inferiore non ti aiuta certamente a prendere sonno. Indossa quindi un paio di calzettoni perché il calore contenuto dalle calze aiuta il corpo a mantenere una temperatura che ti farà addormentare in tempi record.

La tecnica dei marines

Anche i marines americani hanno qualche problema a prendere sonno e da questo disagio ne sarebbe uscita una tecnica sorprendentemente efficace. Si tratta di fare due tipi di lavoro, uno fisico e uno mentale. Per iniziare devi rilassare ogni muscolo del viso, compresi lingua e occhi. Poi rilassa completamente le spalle ed espira profondamente per svuotare il petto da ogni forma di stress e per eliminare le tossine accumulate nel corpo. Per quanto riguarda il lavoro mentale da fare, dovresti pensare a un luogo che ispiri calma: un mare piatto, una spiaggia deserta, un lago di montagna.

Usa la lavanda

Calma i nervi, rilassa, abbasa la pressione e profuma l’ambiente. Prova a spruzzare un po’ di profumo alla lavanda nella stanza in cui vai a dormire solitamente. La lavanda è da sempre utilizzata per alleviare stati di nervosismo e irrequietezza e il suo profumo è irresistibile.

Crea il tuo rumore bianco

Se ti capita di svegliarti in piena notte nel momento in cui avverti dei piccoli rumori, forse il cosiddetto rumore bianco fa per te. Si tratta di un rumore continuo che copre altri rumori e viene chiamato "bianco" perché utilizza tutte le frequenze udibili agli esseri umani e, se fosse un colore, corrisponderebbe al bianco, il risultato di tutti i colori messi insieme.

Se funziona con i neonati che si addormentano quando passi un’aspirapolvere in casa, o mentre ti asciughi i capelli con il phon, perché non dovrebbe funzionare anche con te? Accendi quindi un ventilatore o ascolta il rumore di una cascata o della pioggia che cade (esistono CD o mp3 realizzati per questo scopo) e ti addormenterai in un batter d’occhio.

Nascondi l’orologio

Ti giri e ti rigiri nel letto cercando di addormentarti nel più breve tempo possibile e di tanto in tanto dai uno sguardo all'orologio sul comodino. Niente di più sbagliato. Controllare continuamente l'ora aumenta solo il tuo stress, obbligando il tuo sistema nervoso a rimanere attivo. Senza contare che mano a mano che i minuti passano, l'agitazione per il fatto di non riuscire a dormire aumenta. In questo caso, fai sparire ogni orologio dalla stanza in cui dormi.