Aggiustare i capi vintage per renderli più interessanti: il thrifting è green (e di moda!)

Aggiustare i capi vintage per ottenerne nuovi è economico, ecologico e creativo; dà molta soddisfazione e permette di recuperare tessuti pregiati, capi di qualità e abiti di seconda mano evitando così di contribuire all’inquinamento dell’industria della moda.
Rubrica a cura di Sara Polotti
29 Giugno 2021

Puntare sul seconda mano e sul vintage è una scelta fashion sostenibile. L'industria della moda, infatti, è tra le più inquinanti, e scegliere di acquistare vestiti usati è sempre più diffuso proprio perché permette di rinnovare il guardaroba senza per forza alimentare l'inquinamento, rimettendo in circolo capi spesso di qualità altissima.

Non sempre, però, si trovano abiti adatti alla propria figura, oppure esattamente al passo con i tempi. Se però trovi un tessuto che ti piace particolarmente, un capo che ti piace ma che non ti sta o un abito che potrebbe essere alla moda solo se avesse quel qualcosa in più… Beh, compralo (oppure tiralo fuori dalla cantina!): potrai sempre aggiustarlo e farlo diventare qualcosa di speciale, fashion e perfettamente su misura.

Ecco come applicare il thrifting ai capi vintage e usati tagliando e cucendo con la macchina da cucire, per risparmiare e fare del bene al pianeta.

Come aggiustare i capi vintage per crearne di nuovi

Cerca i pattern

Online si trovano moltissimi pattern e cartamodelli su cui potrai basare il tuo thrifting, ovvero il processo di aggiustamento dei capi vintage. Qui, ad esempio, trovi tre modelli che puoi creare partendo da capi d'abbigliamento abbondanti.

In alternativa, usa i vestiti che già hai come modello, disegnando il cartamodello ricalcandoli.

Taglia a metà

Con le forbici e la macchina da cucire puoi tagliare i capi, dividendoli a metà e trasformandoli in due pezzi che ti staranno meglio addosso e che saranno anche più versatili, perché li potrai indossare sia da soli sia abbinati.

Mescola

Un buon metodo per rendere originale un capo vintage è mischiarlo ad un altro, come nel caso di questa camicia. Basta tagliarne due a metà, cucire insieme i due pezzi mischiando i colori e, in questo caso, tagliare un orlo grezzo. Il gioco è fatto.

Sfrutta gli elastici

Gli elastici possono trasformare capi basici in abiti davvero unici e bellissimi, affascinanti e alla moda. Una semplice t-shirt o un tessuto base, ad esempio, possono diventare una blusetta estiva dal sapore vintage.

Gioca con l'ampiezza

Se il capo vintage che hai trovato è particolarmente grande, trasformalo in un indumento più adatto alla tua corporatura, stringendolo o accorciandolo. Ad esempio, una camicia può diventare un abito in pochi passaggi, semplicemente tagliando il tessuto e facendo gli orli dove previsti.

Questo articolo fa parte della rubrica
Laureata in lettere e storia dell’arte, ho fatto mio l’amore per la scrittura e per la bellezza e dal 2016 sono giornalista altro…