Come combattere gli acari della polvere con metodi naturali

Quanto ti sentiresti a tuo agio a dormire in compagnia di un discreto numero di acari che hanno scelto il tuo materasso come loro giaciglio preferito? Non credo, troppo. Ecco quindi come provare a metterli ko. Ovviamente, solo con metodi naturali.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
13 dicembre 2019

Sono microscopici, invisibili a occhio nudo. Infestano letti, cuscini, armadi e tappeti. Sono gli acari della polvere, ospiti assolutamente indesiderati a casa propria, ma che non potevano esserlo in questa rubrica. Le due specie più comuni sono il Dermatophagoides pteronyssinus e il Dermatophagoides farinae, che vivono nella polvere e in alcuni luoghi della casa da loro prediletti.

Eliminare gli acari al 100% è impossibile. Quello che puoi fare è solo evitare che aumentino a sproposito. Quando la loro presenza è infatti eccessiva, e in questi casi si parla, ahimé, di infestazione, ci si accorge di loro in seguito alla comparsa di alcuni sintomi come: prurito agli occhi, congiuntivite, rinite e tosse, problemi cutanei come arrossamento, lesioni e prurito della cute. La loro pericolosità è dovuta alle feci che producono, poiché contengono sostanze allergizzanti così leggere da riuscire a spostarsi nell’aria e depositarsi ovunque in casa, su mobili, oggetti e tessuti.

Gli acari della polvere amano le temperature alte, in genere superiori ai 20°C, e in particolare gli ambienti con un tasso di umidità intorno l 60- 80%. La migliore cosa da fare per evitare che prolifichino è quindi abbassare il tasso di umidità con un deumidificatore e areare gli ambienti nelle prime ore del giorno, soprattutto quello delle camere da letto. Un altro suggerimento è quello di lavare bene la biancheria da letto una volta a settimana alla temperatura di 60°C. Non solo gli acari difficilmente resistono alle temperature alte, ma la stessa durata del lavaggio dovrebbe metterli ko.

Prima di passare a i metodi naturali per "stendere" gli acari, un altro suggerimento che posso darti è quello di scegliere letti con una testata in legno, evitando quella in tessuto. Mentre per spolverare in camera da letto, usa dei panni elettrostatici che non sollevano la polvere nell’ambiente.

I rimedi naturali contro gli acari

Gli oli essenziali

Per combattere gli acari della polvere si possono usare diversi oli essenziali come quello all‘eucalipto, al cedro e alla menta piperita. Quattro o cinque spruzzi al giorno di olio di tea tree invece, possono aiutare a tenere a bada questi ospiti indesiderati, così come aggiungere qualche goccia di olio anche al tuo bucato, non è una cattiva idea.

Mescolando dell'olio di neem con un po’ d’acqua, si ottiene una soluzione efficace da applicare su materassi e cuscini. Lascia agire per 30 minuti circa e poi fai asciugare, con un'esposizione diretta al sole se possibile.

Le bustine del tè

Riempi un contenitore di plastica dotato di erogatore spray con dell'acqua tiepida e aggiungi un paio di bustine del tè. Dopo aver lasciato le bustine in immersione per qualche minuto, nebulizza il liquido sul materasso e sui cuscini, e poi lascia asciugare. Questo trattamento andrebbe ripetuto ogni 2 settimane. Le bustine di tè possono essere impiegate anche all’interno dell’aspirapolvere; aggiungi al suo interno una bustina di tè bagnata e lasciala agire per almeno 2 settimane.

Il bicarbonato di sodio

Ancora una volta il bicarbonato di sodio si rivela una vera panacea per le pulizie domestiche. Nel caso degli acari della polvere, ti basterà cospargere la superficie da trattare con 3 cucchiai di polvere. Lascia agire 2 ore e poi passa l’aspirapolvere.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…