Come pulire l’acciaio della tua cucina in modo naturale ed ecologico

Non solo aceto di vino bianco, limone e bicarbonato di sodio. Per pulire le tue superfici in acciaio in modo naturale ed ecologico, puoi usare anche la farina gialla di mais, l’olio di oliva e le scorze di agrumi, nel totale rispetto dell’ambiente.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
25 Ottobre 2019

Igienico, resistente e sì, anche facile da pulire. L’acciaio inox è un materiale che si adatta perfettamente all'uso che se ne deve fare in cucina. Lavelli, piani cottura e piani da lavoro sono costantemente bersagliati da macchie di unto, dallo sporco e da aloni di calcare. Sugli scaffali del supermercato puoi trovare decine di prodotti per tirare a lucido qualsiasi superficie in acciaio, di sicuro efficaci, ma anche poco rispettosi dell'ambiente; qui invece trovi indicazioni e  suggerimenti utili per pulire l'acciaio inox in modo naturale ed ecologico.

Aceto bianco

Protagonista della pulizia in casa è ancora una volta l'aceto bianco. Non solo rimuove qualsiasi traccia di calcare, ma puoi usarlo anche per le macchie più resistenti, aumentandone l'efficacia scaldandolo e lasciandolo agire qualche minuto. Poi risciacqua e asciuga bene con un panno morbido.

Bicarbonato di sodio

Altro classico della pulizia ecologica è il bicarbonato di sodio. La sua principale caratteristica è quella di essere abrasivo, ma comunque delicato sulle superfici. Passalo con una spugna morbida, leggermente inumidita. Lascialo agire per diversi minuti e infine strofinalo aiutandoti con un tappo di sughero pulito. Il composto pastoso che otterrai è decisamente efficace contro le macchie di tè e di caffè o contro le macchie tipicamente scure dei fornelli e delle pentole inox.

Dopo aver lavato la superficie di acciaio con il bicarbonato di sodio, per risciacquare passa un panno immerso in una soluzione di metà acqua e metà aceto. Infine, per evitare che si formino delle macchie, asciuga bene con un panno morbido.

Limone e sale fino

Mescolando succo di limone e sale fino, puoi ottenere un antiruggine davvero risolutivo. Lasciata agire qualche minuto, questa miscela ti permette di eliminare dall'acciaio le macchie di ruggine più ostinate. Per facilitarti il compito aiutati anche con una spugnetta abrasiva da strofinare energicamente sulle parti colpite dalla ruggine.

Farina gialla

Anche la farina gialla di mais, quella che di solito utilizzi in cucina per preparare la polenta, può essere utilizzata come prodotto di pulizia per l'acciaio; distribuiscila sulla superficie da trattare e sfregala con una spugna umida.

Olio di oliva

Se ti sembra bizzarra l'idea che l'olio di oliva possa pulire, dovresti ricrederti. Pochissimo olio su un panno morbido non sporcherà il tuo lavello, ma al contrario lo renderà davvero lucido. Dopo aver lavato l'acciaio con l'aceto o il bicarbonato di sodio, passalo con un po' di olio e poi lucidalo con un panno asciutto e pulito.

Scorze di agrumi

Infine puoi utilizzare anche le scorze di limoni e di arance per pulire, sgrassare e deodorare le tue superfici in acciaio.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…