Come funziona la terapia agli ultrasuoni e quando può essere utile

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
La terapia agli ultrasuoni può essere molto utile per contrastare i dolori muscolari e articolari, spesso causati da un’infiammazione o da un trauma. E’ un trattamento non invasivo e indolore, ma è sicuro? E quando è consigliato?
Valentina Rorato 8 Gennaio 2023

La terapia agli ultrasuoni è una terapia complementare, che si utilizza per trattare gli stati dolorosi e non sostituisce né l’assunzione dei farmaci né la fisioterapia. In che cosa consiste e quando può essere utile?

Che cos’è

La terapia agli ultrasuoni è un trattamento non invasivo che si usa per alleviare il dolore e promuovere la guarigione dei tessuti. Viene utilizzato principalmente per il suo effetto non termico dove le onde sonore ad alta frequenza penetrano nei tessuti molli e provocano vibrazioni e movimento dei fluidi cellulari. In questo modo, la terapia stimola la produzione di collagene (la principale proteina nei tendini e nei legamenti) durante la guarigione dei tessuti e aumenta il flusso sanguigno nell’area trattata per accelerare i tempi di risoluzione del processo infiammatorio.

A che cosa serve

Come anticipato, la terapia agli ultrasuoni serve per ridurre il dolore e si utilizza nel trattamento dei seguenti stati infiammatori:

  • Borsite
  • Tendinite
  • Stiramento muscolare
  • Lesioni ai legamenti  e ai tendini
  • Dolore al collo
  • Mal di schiena cronico
  • Sindrome dolorosa miofasciale, che descrive dolore e spasmi ricorrenti in un'area del corpo
  • Osteoartrite
  • Fratture ossee
  • Cancro osseo 
  • Dolore nervoso
  • Dolore dovuto a tumori non cancerosi

Funziona realmente? A causa della mancanza di prove sostanziali di benefici significativi, gli ultrasuoni non dovrebbero mai essere utilizzati come trattamento unico. Di solito si abbinano a tecniche pratiche manuali più supportate dalla ricerca scientifica e all'esercizio fisico.

Tipi di terapia ad ultrasuoni

Esistono due tipi di terapia ad ultrasuoni:

  • Meccanico: questo tipo di terapia si basa su vibrazioni meccaniche per penetrare nei tessuti molli. Questo crea cavitazione, minuscole bolle di gas che si espandono/contraggono rapidamente e si ritiene che riducano il gonfiore e l'infiammazione. Si ritiene inoltre che gli ultrasuoni meccanici aiutino ad abbattere il tessuto cicatriziale e i depositi come calcoli renali dolorosi .
  • Termico: questo tipo di terapia riscalda la pelle e i muscoli, il che può aiutare con il dolore. È tipicamente usato per trattare lesioni minori, come stiramenti e distorsioni.

Come funziona

Funziona in modo semplice e ricorda le classiche ecografie. Una piccola quantità di gel viene applicata sulla parte del corpo da trattare. Un trasduttore (testa del suono) collegato alla macchina ad ultrasuoni è posizionato sul gel e spostato in piccoli cerchi dal fisioterapista, che imposta la macchina per fornire la profondità e l'intensità appropriate dell'onda sonora richiesta.

Se provi disagio o dolore, informa immediatamente il tuo fisioterapista.

È sicura?

L'ultrasuonoterapia è una tecnica di trattamento sicura e innocua. Tuttavia, ci sono situazioni in cui la terapia ad ultrasuoni non è appropriata. Per esempio, si evita in zone in trattamento oncologico, nelle donne in gravidanza e nei bambini. Non è considerata sicura sulla spina dorsale o sugli occhi, su parti del corpo in cui è presente un'infezione attiva, se hai un pacemaker o un dispositivo che aiuta a regolare il battito cardiaci, su ossa rotte e su tutte le aree con dispositivi medici impiantati.