Come pulire il frigorifero di casa in modo naturale

Succo di limone, bicarbonato di sodio, aceto bianco e rosso sono gli ingredienti naturali più efficaci per pulire il tuo frigorifero. Ricorda di farlo almeno una volta a settimana per evitare la formazione di odori sgradevoli e soprattutto per tenere lontani muffe e batteri.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
26 Luglio 2019

Impossibile pensare ormai di poterne fare a meno. Il frigorifero è stata una delle invenzioni più geniali dello scorso secolo, sbarcato in Italia intorno agli anni Cinquanta per merito dell’imprenditore Giovanni Borghi, proprietario della Ignis. Difficile trovare oggi una casa che non ne abbia uno; più facile trovarne in condizioni non proprio ottimali dal punto di vista della pulizia.

Il frigorifero, infatti, si presta particolarmente ad avere problemi di sporco e incrostazioni, e non è sempre facile rimuovere odori e batteri che possono formarsi al suo interno. La raccomandazione è quella di pulirlo almeno una volta alla settimana, utilizzando rimedi naturali e prodotti che hai sicuramente già a casa.

Se per pulire lo sportello esterno e le parti laterali del frigorifero non ci sono particolari indicazioni se non usare un panno antistatico per raccogliere la polvere e poi una spugna imbevuta di acqua e bicarbonato, per pulire l’interno del frigo devi organizzarti bene.

Innanzitutto svuotalo di tutto il suo contenuto: questa è un’ottima maniera per assicurarti che non ci siano alimenti scaduti e frutta e verdura non più fresche. Togli poi tutte le parti rimovibili e lavale separatamente con il detersivo dei piatti o con acqua e aceto bianco o bicarbonato. Una volta svuotato il frigo, passaci un panno antistatico per catturare la polvere e poi inizia a lavare le pareti e le superfici interne del frigorifero, facendo molta attenzione al termostato e alla lampadina: meglio non far entrare le componenti elettriche in contatto con l’acqua.

Di seguito gli ingredienti naturali che puoi usare per pulire in modo ecologico il tuo elettrodomestico.

Con il bicarbonato di sodio

Sciogli un cucchiaio di bicarbonato di sodio in mezzo litro di acqua tiepida e usa un panno spugna per pulire il frigo e rimuovere eventuali macchie. Il bicarbonato si usa anche per prevenire la formazione di cattivi odori all’interno del frigo: basta mettere un contenitore di vetro con alcuni cucchiai di bicarbonato su uno dei ripiani interni.

Con il riso

Avresti mai pensato di poter pulire il tuo frigorifero con del riso? Ebbene sì. Basta strofinarlo sulle pareti interne con una spugnetta inumidita. Il riso riesce a disincrostare anche le zone più dure da pulire. In alternativa, puoi mettere il riso in ammollo in acqua per un paio di giorni, e poi vaporizzare la soluzione ottenuta sulle superfici interne. Risciacqua poi con un panno. Il riso è anche un noto rimedio della nonna per prevenire ed eliminare la formazione degli odori.

Con l’aceto bianco

Oppure puoi usare un grande classico: l'aceto bianco. Mettine un po’ direttamente su un panno spugna e utilizzalo sia per pulire l'interno del frigo sia per passare tutte le parti rimovibili ed eventuali griglie del frigo. Per comodità prepara una bacinella di acqua calda aggiungendo un bicchiere di aceto bianco e lascia qui in ammollo le parti che vuoi lavare per almeno 30 minuti.

Con il limone

Un succo di un limone in una tazza di acqua è un ottimo rimedio naturale per dare l’ultima passata all’interno del tuo frigorifero, dopo una prima profonda operazione di pulizia. Mezzo limone invece lasciato nel comparto delle uova è un ottimo rimedio per lasciare un gradevole profumo nel tuo frigorifero: sostituiscilo però almeno una volta a settimana!

Con l’aceto rosso

L’aceto rosso ti serve solo se, anche dopo aver pulito il tuo frigorifero con l'aceto bianco e il limone, l’odore sgradevole non se ne è andato. Mettine un po’ direttamente su un panno spugna e passalo sulle superfici interne del frigorifero.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…