dolori muscolari

Cosa fare per i dolori muscolari: consigli naturali e utili del medico per sentirsi subito meglio

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Contratture o dolori muscolari? Se si tratta di dolori leggeri, puoi usare rimedi naturali che ti possono subito dare sollievo, tra gli altri curcuma, magnesio e arnica. Ne abbiamo parlato con un medico.
Evelyn Novello 13 Agosto 2023
In collaborazione con la Dott.ssa Serena Lava Medico di medicina generale

Ti è mai capitato di sentire le gambe pesanti dopo una lunga camminata in estate o il collo e le spalle rigidi dopo una giornata al pc? A causa di lesioni, sforzi fisici intensi o tensioni, i muscoli si possono irrigidire e dare molto fastidio anche per alcuni giorni. Il dolore muscolare può essere effetto di posture sbagliate ma anche di patologie ed è necessario rivolgersi a un medico quando il dolore è successivo a un trauma, quando insorge improvvisamente e non passa dopo tre o più giorni o se è associato a febbre, gonfiore o rossore. In tutti gli altri casi, per lenire un dolore passeggero, puoi provare con alcuni rimedi naturali. A questo proposito abbiamo chiesto un parere alla Dott.ssa Serena Lava, medico di medicina generale.

Dolore muscolare e metodi naturali

Arnica e artiglio del diavolo

Un massaggio può aiutare a migliorare la circolazione sanguigna, rilassare i muscoli e ridurre la tensione. Se effettuato con alcune sostanze naturali come l'arnica e l'artiglio del diavolo si possono combinare e aumentare i benefici. "L'arnica ha un potere antinfiammatorio sugli strappi muscolari – precisa la dottoressa – l'artiglio del diavolo ha un'azione sia antinfiammatoria che antidolorifica. Entrambi funzionano bene nelle creme che si possono spalmare direttamente in loco sulla parte interessata, ma si possono anche trovare in erboristeria sotto forma di capsule ingeribili".

Terapia del freddo o del caldo

Se hai una contrattura muscolare un buon rimedio della nonna sempre valido è quello del calore. "Per sciogliere le contratture puoi preparare dei sacchetti contenenti sale o riso, entrambe sostanze che mantengono il calore  – spiega Lava – scaldali in microonde finché non raggiungano una temperatura di 60 gradi circa e appoggiali sul muscolo dolorante. É un buon metodo se a fine giornata senti, ad esempio, il collo o la cervicale contratti, tieni per un po' il sacchetto caldo mentre guardi la tv o sei a letto. Un altro discorso riguarda i dolori dati da contusioni. Se durante un movimento hai preso una botta, devi usare terapia del freddo. Tieni un panetto di ghiaccio sulla parte per evitare che si formi il livido".

Curcuma e bromelina

Curcuma e bromelina sono sostanze naturali e commestibili direttamente nella loro forma naturale, nella radice o in polvere nel caso della curcuma e nell'ananas come frutto o succo nel caso della bromelina. "La curcuma ha un'azione antiossidante e antinfiammatoria – evidenzia Lava – va molto bene assumerla dopo uno sforzo fisico intenso perché riduce i danni ossidativi da sport, ciò significa che, se hai prodotto acido lattico e radicali liberi durante l'allenamento, te li farà smaltire prima. La bromelina, invece, è un enzima presente nel succo e soprattutto nel gambo dell'ananas, aiuta a sgonfiare e disinfiammare le contratture".

Magnesio

L'assunzione di integratori di magnesio è consigliata spesso in caso di dolore muscolare derivante da più fattori. "Funziona bene perché agisce sull'attivazione dei canali ionici del muscolo – spiega l'esperta. – Se ci si sveglia al mattino già con dolori o irrigidimento o si soffre di cefalea, assumere del magnesio può essere utile. Puoi prenderne una bustina tutte le mattine meglio a stomaco vuoto, il tempo di cura è variabile a seconda del soggetto. Se si tratta di un anziano, potrebbe prenderlo per molti mesi di fila, uno sportivo, invece, solo la mattina prima di un allenamento. Attenzione solo a un effetto collaterale del magnesio: può provocare diarrea".

Stretching

Lo stretching è sempre consigliato prima di qualsiasi attività fisica, così come il riscaldamento prima di iniziare. "É importante fare esercizi mirati per riscaldare i muscoli più coinvolti nell'attività che andrai a fare e, dopo, 10 minuti di allungamento e stretching" precisa Lava. Se i tuoi muscoli sono già doloranti, puoi provare alcuni esercizi di stretching molto delicati per alleviare il fastidio. Dell'esercizio fisico leggero come la camminata e qualche posizione base di pilates possono contribuire a ridurre la tensione muscolare e a migliorare il flusso sanguigno.

Fisioterapia

Se hai contratture croniche, la fisioterapia può dare una grande mano nel mantenere morbidi i muscoli che tendono a irrigidirsi. In caso di sportivi, il ricorso alla fisioterapia dipende dal livello di allenamento. "A chi si allena normalmente a livello amatoriale consiglierei una visita da un fisioterapista solo per contratture muscolari che non passano in altri modi, ma dipende anche da caso a caso" conclude la dottoressa.